Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, Muraro: "Portare al Sant'Artemio anche la Fondazione Mazzotti"

PUBBLICATI ON LINE 16MILA FOTO E DOCUMENTI STORICI

In rete il patrimonio del Foto Archivio Storico Trevigiano


TREVISO - La Provincia di Treviso pubblica on line il ricco patrimonio di foto e documenti digitalizzati del patrimonio del FAST – Foto Archivio Storico Trevigiano. Da oggi, collegandosi al sito http://fastarchivio.provincia.treviso.it il pubblico potrà accedere al catalogo digitalizzato, oltre 16mila file tra foto e documenti storici. Attualmente l'Archivio conta circa 500.000 fotografie relative al periodo che va da fine ottocento ai giorni nostri, composto anche da numerosi fondi donati al FAST. Erano presenti, oltre al presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro e l’assessore provinciale alla cultura, silvia Moro e Paolo Moscatelli direttore del Credito Cooperativo Banca Prealpi di Treviso. “Oggi presentiamo un potenziamento del servizio del Fast che la Provincia ha voluto ancora tanti anni fa per promuovere la memoria storica del territorio. L'Archivio, aperto al pubblico, è diventato presto un punto di riferimento di eccellenza in ambito regionale e nazionale, utilizzato da istituti universitari, editori, storici, architetti, enti pubblici, studenti - ha dichiarato il presidente Muraro - Ora, un altro sogno: portare al Sant’Artemio anche Fondazione Mazzotti e magari trovare la maniera di aggregarla con la realtà del Fast per un servizio al territorio ancora più completo e uniformato”. “Quest’anno il Fast celebra i 25 anni dalla sua fondazione: un traguardo importante per una struttura che è cresciuta molto negli anni. Infatti, siamo passati dagli originari 20.000 negativi del fondo Fini alle attuali 500.000 immagini conservate presso l'archivio fotografico nella nuova sede del S.Artemio”, ha aggiunto l’assessore Moro. “E’ stato un onore poter partecipare ad un progetto importante come quello del Fast perché la memoria storica di un territorio è una cosa importante da preservare e promuovere anche alle nuove generazioni!, ha concluso Moscatelli. Il catalogo digitale online della Fototeca del FAST è un’accurata selezione composta da circa 16.000 immagini e relative schede di catalogazione, suddiviso in circa 35 fondi separati. Il valore economico assicurativo dei documenti archiviati è di 2.750.000,00 euro, le foto scansionate dai lavoratori socialmente utili sono 25mila. Le foto posso venire acquistate in alta risoluzione facendo richiesta al Fast attraverso il sito. Tra i fondi inseriti, il Fondo Fini e il Fondo Bertolini-Fratelli Sala, che contengono le foto più antiche di Treviso relative all'ultimo quarto di secolo dell'ottocento. Inoltre d’interesse, i fondi relativi al periodo della Grande Guerra, cioè i fondi di Badoglio, Majer, Pilon, Sapienza, Sina e Strina. Quindi il fondo di grande consistenza di Giuseppe Mazzotti, famoso uomo di cultura trevigiano, scrittore e critico d'arte. Degno di nota è il fondo Gnocato, che riprende quasi tutte le località del triveneto tra gli anni 50 e 70 del novecento. Quindi, d’importanza documentaristica anche i fondi sull'Archeologia Industriale e l'Emigrazione trevigiana e veneta nel mondo. Infine, meritevole di studio il Fondo Secoli concesso recentemente al FAST, che presenta fotografie dell'Estremo Oriente riprese durante le operazioni della Marina Militare Italiana in Cina nella concessione di Tientsin, oggi Tianjin, negli anni 1929-1931. Il FAST della Provincia di Treviso ha scelto di catalogare il suo grande patrimonio fotografico mediante il software di archiviazione denominato "Ajaris FullWeb" della ditta francese Orkis: un strumento per la valorizzazione e la divulgazione via web del patrimonio artistico, culturale e demaniale, per cui diversi enti pubblici e privati italiani (tra gli altri, Regione Emilia-Romagna, Archivio Provinciale di Bolzano, Accademia di Brera, Politecnico di Torino, etc.) utilizzano con successo nel settore teatrale, museale, dei servizi pubblici e dei beni culturali. Il F.A.S.T. - Foto Archivio Storico Trevigiano - è stato istituito dalla Provincia di Treviso nel 1989 per salvaguardare il patrimonio fotografico storico relativo al territorio trevigiano. La fotografia viene tutelata in quanto bene culturale, forma di espressione artistica, fonte per la ricerca storica, strumento di informazione e documentazione dei cambiamenti sociali, economici e culturali.