Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Presentato uno dei due americani della De' Longhi Treviso Basket

CORON WILLIAMS IL... VICENTINO: "PORTO ENTUSIASMO E QUALITÀ"

Coach Pillastrini: "Gran tiratore ma anche con doti di leadership"


TREVISO - Presentato Coron Williams, uno dei due americani della De' Longhi. Guardia, 25 anni, da Wake Forest, prima esperienza fuori dagli Usa. E nato a Vicenza. "Per me questo è un vero ritorno a casa, sono anni che sento parlare dell'Italia, i miei mi raccontano molto dei tempi passati a Vicenza, ma io ovviamente essendo andati via quando avevo tre anni non mi ricordavo. Dai racconti sapevo che l'Italia è un paese bellissimo e ne ho avuto la conferma in questi primi giorni qui a Treviso. Finalmente sono a casa! Voglio imparare bene la lingua e conoscere la città al più presto." Williams, che mastica già qualche parola di italiano, è una guardia tiratrice di 186 cm, e non vede l'ora di far vedere la sue doti sul campo: "I primi allenamenti sono andati bene, conoscevo un po' Powell, avversario al college, ovviamente non conoscevo gli italiani, ma mi sembra una squadra forte,giovane e con entusiasmo. Io cerchero' di portare al gruppo le mie qualità, sono un tiratore, ma posso anche attaccare il ferro e andare in contropiede. Voglio mettere il mio talento a disposizione della squadra e di coach Pillastrini e fare una grande stagione qui a Treviso." A Wake Forrest uno dei vice allenatori era il "prof" Randolph Childress, ex grande playmaker in Italia che è stato anche giocatore di Pillastrini a Montegranaro: "Coach Childress mi ha parlato molto di Treviso, una città che da noi in USA è conosciuta per il basket e la sua storia. Per un giocatore americano che viene in Europa giocare qui a Treviso è fantastico, per la storia e la tradizione. Vorrei contribuire a riportare la squadra e la città ai suoi livelli, so che il Palaverde è una bellissima arena dove giocare e so che c'e' tanto calore e passione, non vedo l'ora di coniscere i nostri tifosi e di giocare per loro."
Il commento all'arrivo di Williams del suo nuovo coach, Stefano Pillastrini: "Le referenze su di lui datemi da Childress, con cui ho parlato molto, sono di un ottimo giocatore, gran tiratore, ma anche capace di mettere la palla per terra e con doti di leadership importanti. Il suo tiro sarà importante per noi, ma soprattutto le sue motivazioni. Andavamo in cerca di giocatori forti e soprattutto motivati, con voglia di crescere, e Coron come sentito anche dalle sue parole è perfetto in questo senso. Ora abbiamo cinque settimane per inserire lui e Powell nel gruppo e nel nostro sistema di gioco, il tempo c'e' e lavoreremo sodo per essere pronti all'esordio il 5 ottobre al Palaverde."