Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Treviso, zuffa nella notte dei primo agosto, la Digos chiude l'indagine: "Era nell'aria"

RISSA DI VICOLO TREVISI: ARRIVA LA STANGATA PER FORZA NUOVA

Denunciati cinque giovani per lo scontro con il Collettivo Ztl


TREVISO - (NC) Cinque esponenti trevigiani di Forza Nuova, tutti tra i 20 ed i 38 anni, sono stati denunciati dalla Digos della Questura per rissa aggravata. Il provvedimento segue la denuncia, per lo stesso reato, di undici giovani componenti del Collettivo Ztl per la maxi-zuffa avvenuta nella notte del primo agosto nel centro storico di Treviso, in particolare in vicolo Trevisi. L'identificazione dei cinque giovani estremisti di destra è avvenuta grazie all'attenta analisi delle telecamere di videosorveglianza da parte degli investigatori che hanno potuto contare anche su alcuni testimoni oculari e di altri brevi filmati amatoriali, girati con i cellulari da alcuni dei presenti. Dopo il foglio di via per Susanna Moro ed altri due attivisti del Collettivo Ztl, anche per i “nemici” sono in arrivo provvedimenti restrittivi che saranno valutati nei prossimi giorni dal Questore: si va da un semplice avviso orale a misure come la sorveglianza speciale, già adottata in passato proprio a carico di altri esponenti di Forza Nuova. "Non abbiamo nessun orientamento ideologico -spiega il dirigente della Digos, Gianfabrizio Moschini, respingendo le polemiche delle ultime settimane- non guardiamo in faccia nessuno: ora saranno richieste misure di prevenzione e non si esclude possano essere più afflittive delle precedenti". Chiarita definitivamente la genesi della maxi-rissa. "Era nell'aria": ha detto il dirigente Digos.