Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Refrontolo, area sorvolata a 300 metri di altezza, foto ad alta definizione

TRAGEDIA DI REFRONTOLO: LIERZA RIPRESO DALL'ALTO CON UN DRONE

Una perizia disposta dalla Procura sull'intero bacino idrico del fiume


REFRONTOLO - Il Lierza, il fiume che il 2 agosto scorso ha provocato la tragedia del Molinetto della Croda a Refrontolo con la morte di quattro persone, è stato sorvolato nei giorni scorsi da un drone che ha scattato, da un'altezza di 300 metri, foto ad altissima definizione per monitorarne con precisione il bacino idrico e le altre eventuali anomalie del corso d'acqua. L'apparecchio è di proprietà del nucleo elicotteristi dei vigili del fuoco di Venezia ed è stato ritenuto il più adatto allo scopo: le fotografie, scattate a circa cinque secondi una dall'altra dal drone, saranno parte integrante di una perizia disposta dalla Procura che finirà nel fascicolo d'indagine aperto per disastro ambientale dal pm Laura Reale.