Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Indaga la polizia postale, all'anziano era stata promessa una fortuna in diamanti

MAXI TRUFFA WEB: 40MILA EURO ALLA FINTA DETENUTA POLITICA

Raggirato 82enne di Vedelago, convinto a partire verso Dakar


TREVISO - Tutto era cominciato con l'arrivo, alla sua casella di posta elettronica, di una e-mail proveniente dal Senegal e firmata da una fantomatica prigioniera in un campo profughi dell'Onu, a Dakar, la capitale del paese africano. La donna chiedeva aiuto per tornare in libertà: prometteva, in cambio di denaro, una ricompensa in diamanti, frutto di un'eredità del valore di almeno due milioni di euro. A cadere nel tranello di questa truffatrice è stato un pensionato 82enne di Vedelago: l'anziano, ricevuta l'e-mail ed impietosito per la situazione descritta, si è subito attivato per dare una mano alla donna. L'uomo ha inviato nel paese africano un totale di quasi 40mila euro, attraverso più bonifici bancari. I contatti tra i due sono proseguiti per alcuni mesi via e-mail: l'uomo è infatti un esperto conoscitore della lingua inglese. Ad aprile l'arzillo 82enne ha deciso, senza dire nulla ai suoi famigliari, di partire alla volta di Dakar, per ottenere quanto accordato con la truffatrice. L'uomo riesce ad incontrare e conoscere la fantomatica detenuta politica ma si rende conto subito che qualcosa non quadra: la persona incontrata, oltre ad essere totalmente libera e non certo prigioniera di un campo, non corrisponde minimamente alla foto che lui aveva ricevuto durante la loro corrispondenza via mail. All'anziano, scoperto il raggiro ma impaurito dal trovarsi solo in un paese straniero, non è rimasto che tornarsene a casa, confessare tutto al figlio che ha chiesto poi aiuto agli agenti della polizia postale di Treviso.