Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dati di immatricolazioni si attestano a metà rispetto a dieci anni fa

CONSUMI: 2014 NON VEDE RIPRESA I DATI DEL SECONDO TRIMESTRE

Tre le conseguenze: liquidità, occupazione, fiducia imprenditoriale


TREVISO - Il 2014 non è l’anno della ripresa per il commercio trevigiano. Questo quanto emerge dai dati dell’ultimo trimestre dell’osservatorio sui consumi di Confcommercio che non lascia spazio ai dubbi. Per ora non solo non c’è ripresa nei consumi ma si consolidano alcune tendenze in atto: una contrazione delle abitudini di spesa che colpisce in particolare un settore simbolo in Italia, quello dell’automobile: si sono ridotte a metà rispetto a dieci anni fa le immatricolazioni di veicoli in Provincia. Ma un’altra è la considerazione di fondo che preoccupa maggiormente, la “sfiducia”nei confronti del futuro, che continua non solo a persistere, sia tra imprenditori che tra consumatori, ma anche ad aumentare, senza venire arginata dal presunto effetto rasserenante degli 80 € in busta paga.
Una situazione pesante che logora tre aspetti importanti per il nostro territorio: aspetto finanziario con particolare riferimento alla capacità di far muovere liquidità, fatica nel tenere l’occupazione sia per gli imprenditori che per i lavoratori, infine l’aspetto motivazionale della fiducia imprenditoriale, visto che dopo 7 anni di crisi diventa difficile guardare con speranza ad uno sbocco.
Stagnazione che permane anche nel settore del turismo, dove il tasso di occupazione delle camere non supera il 60%, tengono quindi i volumi e i fatturati ma a scapito della redditività e questo erode la possibilità di investimenti nell'innovazione.