Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Servono nuovi spazi e il contributo di tutto il territorio"

CA' FOSCARI RESTERĄ A TREVISO E SARĄ PARTNER PRIVILEGIATO

Dopo le polemiche, Fondazione Cassamarca rilancia la collaborazione


TREVISO - L'università di Ca' Foscari punta a consolidare la propria presenza a Treviso. E' l'assicurazione rilanciata sia dai vertici dell'ateneo, sia di Fondazione Cassamarca, nel giorno della presentazione alle matricole del campus e delle sue attività: tra i corsi di commercio estero e di mediazione linguistica, sono quasi 400 i nuovi iscritti. Dopo la diatriba degli scorsi mesi, sfociata anche in una causa legale tuttora in corso per il pagamento degli stipendi dei docenti, Gianfranco Gagliardi, in rappresentanza di Ca' Spineda, ha ribadito come il rapporto rimanga proficuo. Anzi, ha sottolineato l'ex sindaco, Fondazione vuole fare di Ca' Foscari il proprio partner privilegiato perchè ha portato a Treviso, dei corsi unici, che non si tengono altrove, a differenza di Padova”.
Resta comunque aperta la questione degli spazi: l'attuale sede dell'ex distretto militare è ormai insufficiente. E soprattutto non è di proprietà. “Se davvero si ritiene che l'università sia un valore aggiunto per tutto il territorio – ha invitato Gagliardi –, occorre la collaborazione di tutti gli attori, dell'amministrazione comunale, ma anche delle associazioni di categoria, della Camera di commercio e di altri enti”. La professoressa Monica Billio, direttrice della Scuola in economia, lingue ed imprenditorialità negli scambi internazionali (di fatto, il campus trevigiano) ha ribadito come la collocazione attuale non consenta quei progetti sviluppi, soprattutto in una chiave più europea che Ca' Foscari vorrebbe imprimere alla struttura.
Intanto, sarà proprio il neo rettore Michele Bugliesi, eletto lo scorso giugno, a tenere, il prossimo 9 ottobre, la lectio magistralis inaugurale, a palazzo dei Trecento o a Santa Caterina. Continuando così l'opera di uscita dalle aule universitarie, per integrarsi nel tessuto cittadino, sollecitata a più riprese anche dall'assessore comunale alla Cultura, Luciano Franchin.