Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ponte di Piave, tensione in piazza Marco Polo, il giovane condannato a 6 mesi

RISSA ALL'ORA DELL'APERITIVO: ARRESTATO 29ENNE VENEZIANO

Prima la lite con un cliente poi le gomitate ad un carabiniere


PONTE DI PIAVE - Dopo una rissa con un altro cliente di un bar, in cui si trovava all'ora dell'aperitivo, ha insultato e colpito a colpi di gomito uno dei carabinieri che era intervenuto per fermare la lite. Per questo motivo un 29enne veneziano è stato arrestato e condannato nel corso del processo per direttissima che si è svolto in mattinata a 6 mesi di reclusione. L'episodio risale alla serata di domenica ed è avvenuto a Ponte di Piave, in piazza Marco Polo. Complice qualche bicchiere di troppo il 29enne ed un altro avventore hanno cominciato a litigare furiosamente, colpendosi reciprocamente con calci e pugni. Alcuni dei presenti, preoccupati, hanno avvertito i carabinieri: quando la “gazzella” dei militari è giunta sul posto il rivale è fuggito a gambe levate mentre il 29enne è stato bloccato, anche grazie all'aiuto di un'altra pattuglia. Non semplice per i militari calmare il giovane che oltre a prendere a gomitate un appuntato si era pure rifiutato di dare le proprie generalità. Per l'arrestato è scattata subito la proposta alla Questura di Treviso per l’emissione di un foglio di via obbligatorio dal comune di Ponte di Piave, per impedirgli di tornare e creare ancora scompiglio in quel centro abitato.