Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il lancio dopo dopo la stazione di Conegliano, indaga la polizia ferroviaria

SASSAIOLA CONTRO IL TRENO PER VENEZIA: FERITA UNA STUDENTESSA

L'episodio ieri pomeriggio, 23enne sotto choc, occhi sfiorati dai vetri


CONEGLIANO - (NC) Sconcertante episodio nel pomeriggio di lunedì lungo la linea ferroviaria Trieste-Venezia. Ignoti hanno centrato con una vera e propria sassaiola un treno passeggeri in transito, il regionale 2451: le pietre hanno centrato ed infranto uno dei finestrini. Una studentessa francese di 23 anni che era seduta proprio accanto al finestrino è stata colpita da alcuni vetri, ad altezza degli occhi. Per la giovane, sotto choc, fortunatamente solo lievissime ferite e tanta paura: una volta giunta a Treviso ha raccontato alla polfer quanto era accaduto. Ora gli investigatori stanno cercando di dare un nome ed un volto ai responsabili del gesto: ci sarebbero già alcuni ragazzi, non nuovi ad episodi simili, che sono nella lista dei sospettati. Saranno acquisite  inoltre dalla polfer di Conegliano le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona e sentiti alcuni testimoni che potrebbero aver notato qualcosa di utile per le indagini. Sempre nella giornata di ieri, verso le 18, la polizia ferrovia di Treviso è intervenuta in una strada di servizio sterrata lungo via Cal di Breda: i residenti avevano segnalato che alcuni ragazzini stavano compiendo strane evoluzioni con le loro bici da cross a pochi passi dalla massicciata della vicina linea ferroviaria. La strada termina infatti ad una distanza di circa un metro e mezzo dai binari. Gli agenti hanno identificato solo quattro dei giovanissimi, tutti tra i 15 ed i 13 anni e residenti nella zona, mentre altri ragazzi erano riusciti a dileguarsi prima dell'arrivo della polizia ferroviaria. Sabato scorso, sempre lungo quel tratto di ferrata gli agenti erano intervenuti perchè ignoti avevano posizionato dei sassi lungo i binari: a contattare il 113 è stato un residente che aveva notato alcuni giovani mentre si avventuravano sulla massicciata. Anche su questo episodio sono in corso accertamenti da parte della polfer. A causa di questa "bravata" il traffico ferroviario lungo la tratta è stato sospeso per rimuovere i detriti presenti sulla linea.