Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domani per la prima volta i due americani di TVB assieme sul campo

PER LA DE' LONGHI SCRIMMAGE A FERRARA, È IL DEBUTTO DI POWELL

Stefano Pillastrini: "L'unico assente è ancora Agustin Fabi"


TREVISO - Terza uscita di precampionato per la De' Longhi: dopo l'amichevole contro Casale Monferrato e lo scrimmage con Verona, eccone un altro allenamento, stavolta a Ferrara, domani alle 19. La notizia è che per la prima volta la De' Longhi avrà in campo i suoi due americani, Powell, per lui sarà il debutto, e Williams. Spiega Stefano Pillastrini: "Gli altri giocatori, cioè Fantinelli, Negri e appunto Powell, stanno abbastanza bene, per Fabi, anche se non è nulla di serio, bisogna avere ancora pazienza: per problemi legati ai plantari preferisco attendere ancora. Quindi conto di vedere i due americani, ed anche per un buon minutaggio: un passo importante verso la costruzione della squadra, il nostro assetto non può prescindere da Powell e Williams. Ai ragazzi chiederò di proseguire sulla nostra strada, di fare ogni volta un miglioramento, un passaggio in più, al di là della stanchezza. Dobbiamo cercarci, diventare una squadra senza lasciare nulla di facile agli avversari."