Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindacato riapre il suo sportello per dare supporto nella ricerca di un impiego

CRISI, QUINTUPLICATE LE DICHIARAZIONI DEI REDDITI SENZA DATORE DI LAVORO

Al Caf Cisl, in un anno, sono passate da 464 a 2.483


TREVISO - Nella campagna fiscale appena conclusa, sono stati 2.483 le dichiarazioni dei redditi senza sostituto d'imposta, compilate dal Caf della Cisl di Treviso (a fronte di 54mila dichiarazioni totali). Si tratta cioè di soggetti senza un impiego ed un datore di lavoro, ma che che presentano comunque il modello, al fine di scaricare delle spese. L'anno scorso questo tipo di dichiarazioni erano state 464, con un aumento del 535% nel giro di dodici mesi. Un dato che conferma, una volta di più, l'aggravarsi della situazione occupazionale nella Marca. Anche se pare andare in contrasto con la diminuzione delle dichiarazioni di immediata disponibilità (ovvero le richieste di lavoro) presentate al centro per l'impiego di Treviso: nei primi quattro mesi dell'anno, il calo è stato dell 6% rispetto al medesimo periodo del 2013. La contraddizione comunque è solo apparente, spiega Alfio Calvagna, della segreteria confederale della Cisl Treviso e Belluno: “Molti lavoratori sono talmente sfiduciati da avanzare la dichiarazione la prima volta – nota Calvagna -, ma poi non la rinnovano più”.
Secondo il periodico studio curato dalla Cisl trevigiana, tra aprile e maggio sono stati licenziati altri 1.240 addetti dalle industrie medio-grandi, mentre il sindacato stima oltre 2.400 in uscita dalle piccole imprese. La fascia d'età più colpita è quella tra i 40 e i 49 anni e, a seguire, quella degli ultracinquantenni: 7 persone rimaste senza lavoro su dieci appartengono a queste due classi. Ma l'aumento maggiore (del 37,5%) ha riguardato proprio i giovani.
Al momento non si vedono segnali di ripresa per l'occupazione e, avverte il segretario generale Franco Lorenzon, con ogni probabilità i livelli attuali diverranno strutturali.
Il sindacato si attrezza e per favorire la ricollocazione e l'incontro domanda ed offerta, da lunedì prossimo riapre il suo sportello per l'orientamento al lavoro. Una struttura con l'obiettivo di aiutare i lavoratori a valutare le proprie competenze e supportarli nella ricerca di una nuova occupazione: anche per aspetti all'apparenza banali, come la compilazione corretta di un curriculum. Nella sperimentazione dell'anno scorso, lo sportello ha assistito 127 persone, di cui 24 hanno poi trovato un nuovo contratto. Il servizio è attivo su appuntamento, da lunedì al venerdì, in via Cacciatori del Sile 22, telefono 0422 578432.