Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO In arrivo tre nuove telecamere in città "ma non c'è alcuna emergenza"

CASO SICUREZZA: SOPRALLUOGO IN CITTÀ DI QUESTORE E SINDACO

Cacciapaglia ridimensiona il caso: "Treviso? non è un bronx"


TREVISO - Prima una passeggiata in centro storico, poi una visita nel quartieri di San Liberale e San Paolo: questo l'itinerario seguito stamani dal sindaco di Treviso Giovanni Manildo e dal Questore Tommaso Cacciapaglia durante un incontro che aveva come scopo quello di fare il punto sulla sicurezza in città alla luce degli episodi di microcriminalità avvenuti negli ultimi giorni. Tra le contromisure che Ca' Sugana adotterà con la collaborazione della Questura c'è quella di installare nuove telecamere che fungeranno da deterrente per il ripetersi di episodi simili. Anche Manildo ha ribadito come le statistiche stesse smentiscano un'emergenza sul fronte della sicurezza, ricordando, ad esempio, che nel 2013, nella Marca, sono stati compiuti solo 21 borseggi. Per il primo cittadino il sopralluogo compiuto insieme al questore è stato comunque proficuo: la rafforzata sinergia tra la polizia di Stato, la polizia locale e tutte le altre forze dell'ordine, ha sottolineato Manildo, porterà anche ad una presenza più visibile degli agenti nelle varie zone della città, per intensificare l'azione di deterrenza verso eventuali malintenzionati e per dare maggiore tranquillità ai cittadini. Mercoledì prossimo è in programma una nuova seduta del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, in cui si continuerà a discutere del tema e in cui verrà fissato un altro sopralluogo di sindaco e questore.