Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO Treviso, il Coisp attacca: "La scorsa notte nessuna volante in servizio"

RIFIUTA IL FOTOSEGNALAMENTO: IN MANETTE PROFUGO ERITREO

Oggi di fronte al giudice: "Devo raggiungere mia moglie in Svezia"


TREVISO - Tensione nella notte in Questura a Treviso durante le operazioni di identificazione e fotosegnalamento di un gruppo di una trentina di profughi, giunti nella Marca verso le 23.30 di venerdì e destinati ad essere ospitati in strutture di accoglienza di Maser e Vittorio Veneto. Un ragazzo eritreo di 25 anni si è opposto violentemente al fotosegnalamento da parte degli agenti ed è stato ammanettato ed arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Lo straniero , comparso di fronte al giudice nel processo per direttissima, ha raccontato di voler raggiungere la Svezia dove ad attenderlo ci sarebbe la moglie. Se non gli sarà permesso, ha riferito al giudice, tenterà il suicidio. Il processo nei suoi confronti sarà rinviato al prossimo 4 novembre. Questa nuova ondata di arrivi di stranieri da Lampedusa non ha mancato di creare vibranti polemiche da parte dei sindacati di polizia ed in particolare il Coisp che denuncia la scarsa sicurezza in cui gli operatori si trovano ad operare. Duro anche l'attacco nei confronti del Questore, Tommaso Cacciapaglia: per seguire l'emergenza profughi durante la scorsa notte le volanti della polizia non hanno potuto eseguire il normale servizio di controllo del territorio.

NELL'AUDIO IL RACCONTO DEL SEGRETARIO DEL COISP, BERARDINO CORDONE E IL COMMENTO DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA, LEONARDO MURARO