Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO mostra e convegno promossi dalla Cgil, i sindaci: "Servono incentivi fiscali"

RECUPERARE E RISTRUTTURARE FABBRICHE ED EDIFICI DISMESSI

"Vuoti a perdere": solo a Treviso un milione di metri cubi in disuso


l'ex stabilimento PagnossinTREVISO - Riqualificare e recuperare i cosiddetti vuoti a perdere: fabbriche e strutture industriali, ma anche immobili pubblici e residenziali dismessi. E’ la via indicata da una mostra e da un convegno promossi dalla Cgil di Treviso. Secondo uno studio, su 1.077 aree produttive nella Marca, solo 26 hanno dimensioni e un grado di presenza di attività di una certa entità. Sono nel comune di Treviso, ammontano ad un milione di metri cubi gli insediamenti industriali e commerciali in disuso, come spiega l’architetto urbanista Leopoldo Saccon, uno dei professionisti incaricati di redigere il Pat del capoluogo. Secondo Marco Tamaro, direttore della Fondazione Benetton, tuttavia, è necessaria una distinzioni di fondo tra edifici di archeologia industriale e capannoni. I primi hanno una qualità costruttiva, oltre che di memoria storica, che ne rende possibile il recupero. Per gli altri invece, nella maggior parte dei casi, è più conveniente l’abbattimento. Tra gli esempi di un luogo per il quale è auspicabile una riqualificazione, Tamaro, cita ad esempio il Molino Toso, a Silea, che potrebbe diventare un centro turistico lungo il Sile, con b&b ed attracco per barche. Spesso, però, la riqualificazione ha costi elevati. Per questo motivo tutti i relatori della tavola rotonda (tra gli altri, anche il sindaco di Mogliano, Carola Arena e l’ex vicepresidente di Unindustria, Ennio Bianco) hanno sottolineato la necessità di compartecipazioni pubblico –privato e di normative che prevendano incentivazioni fiscali. L’obiettivo della Cgil, ha sottolineato il segretario provinciale Giacomo Vendrame, è proprio quello di stimolare un dibattito pubblico sul tema, anche in vista della prossime elezioni regionali. L’esposizione con una sessantina di foto di industrie ed altri fabbricati in abbandono resterà aperta fino al 21 settembre, dalle 9 alle 18 (tranne il martedì e il mercoledì), nella sala contrattazione della Camera di commercio di Treviso, con ingresso gratuito.