Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cessalto, la sua auto, risultata radiata, aveva targhe e documenti falsi

"NON RICONOSCO LO STATO ITALIANO E LA SUA POLIZIA": SI BARRICA IN AUTO

Controllo della polstrada in un parcheggio della A4, denunciato 50enne


CESSALTO - Si è barricato all'interno della sua auto, rifiutandosi di scendere, nonostante gli inviti degli agenti della polizia stradale che volevano approfondire il controllo della sua vettura che aveva targhe e documenti visibilmente falsi. “Non riconosco lo Stato italiano e nemmeno la sua polizia”: così ha risposto agli agenti un 50enne veneziano che è stato denunciato per falso. L'episodio è avvenuto domenica pomeriggio a Cessalto, presso il parcheggio di un autogrill dell'autostrada A4. Una pattuglia della polstrada, durante un normale controllo, si è imbattuta nel veicolo che risultava radiato dal Pra. Allinvito ad esibire i documenti degli agenti l'automobilista si è ribellato, chiudendosi all'interno dell'auto. Dopo 40 minuti di attesa, vedendo che il 50enne non voleva saperne di scendere, autorizzati dal magistrato di turno della procura di Treviso, i poliziotti hanno forzato le serrature della macchina e lo hanno fatto scendere. All'interno, oltre alla carta di circolazione visibilmente contraffatta, sono stati trovati altri documenti falsi e riportanti stemmi e sigilli sconosciuti.