Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Progetto con operatori di strada e Ulss: "Sbagliato solo reprimere"

NON SIAMO UNA BABY GANG E VE LO DIMOSTRIAMO BALLANDO

I ragazzi della Loggia dei Cavalieri organizzano un evento hip-hop


TREVISO - Balleranno al ritmo hip-hop, con coreografie e basi musicali creati da loro stessi, sabato 27 settembre sotto la Loggia dei Cavalieri. Per dimostrare che non tutti i di giovanissimi devono essere associati ad atti di vandalismo o sballo. Melissa, Giulia, Sofia, Alberto, Vladimir fanno parte di una crew, come nel gergo dello stile musicale americano si chiamano i gruppi di appassionati (la loro l'hanno battezzata "JBH"): sono una decina di amici, tra i 16 e i 17 anni, in gran parte studenti, provengono da vari paesi della provincia e si ritrovano proprio sotto il monumento del centro per ballare insieme. Loro stessi condannano i comportamenti di alcuni loro coetanei, protagonisti di fatti di microcriminalità, definiscono i ragazzi di oggi “disillusi” e “soffocati dalla società”, ma tutt'altro che privi di valori. Criticano, però, la mancanza di spazi, in città, dove i giovanissimi possano esprimere la loro creatività. Soprattutto respingono la generalizzazione di etichette come baby gang.
Dopo gli episodi che hanno visto nei mesi scorsi un ragazzino finire in coma etilico e la Loggia diventare uno dei punti caldi della città, gli adolescenti hanno avviato un percorso insieme agli operatori di strada delle parrocchie cittadine e dell'Ulss: la prima tappa, spiega Fabio Tesser, uno degli operatori, sarà appunto questa gara di danza, dalle 15 di sabato 27, con la partecipazione di alcuni gruppi da tutta la Marca, come spiega Fabio Tesser, referente degli operatori di strada.