Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Grande partita di Wiklliams e Powell, 40 punti in due

STRENUA DE' LONGHI, CEDE AD AVELLINO 81-71 SOLO NEL FINALE

Ottima prestazione di Treviso, stasera c'è il derby con Venezia


CAORLE  Deve faticare per 38 minuti la Sidigas per avere ragione della De’ Longhi Traviso, squadra che ha bravamente tenuto il campo ben oltre il previsto, costringendo gli irpini spesso in affanno nonostante la netta differenza di doppia categoria. Ma nel finale la maggiore esperienza, ed anche talento, soprattutto degli stranieri di Vitucci, ai quali s’è aggiunto un ottimo Cavaliero ed un Trasolini in netta crescita, non potevano che avere la meglio. L’inizio è favorevole ad Avellino, che vola 9-2 al 2’ con i canestri di Anosike ed Hanga, sembra tutto facile ma Treviso sa riorganizzarsi subito ed addirittura passa in vantaggio al 5’ con una bomba di Fabi (7 punti) sul 13-12, vantaggio arrotondato successivamente da un cesto di Williams. La Sidigas soffre l’intensità della De’ Longhi che difende bene per poi partire in contropiede. Allora Vitucci fa entrare Banks che si presenta con due punti immediati, quelli del 15-15, poi Cavaliero (8 punti in 2’) scalda la manina due volte da tre per il controsorpasso (21-19 al 9’). Gara del tutto piacevole, veloce, giocata su alti ritmi e buone percentuali. Lieve black out ad inizio di secondo quarto nel palasport, fortunatamente non sul parquet, con due squadre che continuano a mostrare buona pallacanestro. Certo che Avellino, che si allena appena da una decina di giorni e che è scesa a Caorle dal ritiro di Folgaria, deve soffrire: ora è Fantinelli, oltre ai soliti Fabi e Williams, a mantenere davanti i suoi. Banks fa 1/4 dalla lunetta ed Avellino non riesce più a mettere il naso avanti (34-39 al 18’) a causa anche della fastidiosa zona 2-3 ordinata da Pillastrini e delle padelle irpine dalla lunetta (7/15 alla pausa lunga), TVB invece è sempre in buona evidenza (16-11 i rimbalzi), anche al di là di ogni previsione. Dopo l’intervallo arrivano due canestri di Williams ed una bomba di Powell che fanno toccare a Treviso il massimo vantaggio (50-40 al 22’), astinenza interrotta da 5 punti firmati da Banks con la collaborazione di Trasolini. Qui per la De’ Longhi arriva il momento peggiore, Avellino ruba palloni su palloni e vola in contropiede con Gaines ed Anosike a firmare il 54-54 al 25’, poi il break prosegue sino ad un 19-4 che a Treviso fa molto male, per il 59-54 del 27’. La Sidigas adesso sembra lanciata, si arrampica sul 61-55 ma Treviso trova ancora energie insospettate con una bomba di Williams. Sono sempre i due Usa di Piastrini a ricucire (64-67 al 32’), ma questo è anche l’ultimo sussulto: quando entra in partita pure il canadese Junior Cadougan arriva un altro strappo, non ancora perà quello definitivo: 72-64 al 34’. Il successo perciò Avellino deve ancora guadagnarselo: bomba di Negri per il -3 al 37’. Poi però ci pensano Banks, Hanga e Cortese a mettere in ghiaccio la vittoria (78-69 al 38’). Sidigas allora in finale contro i russi del Lokomotiv Kuban, che in precedenza avevano superato l’Umana Reyer 88-66.

DE' LONGHI TREVISO-SIDIGAS AVELLINO 71-81
DE’ LONGHI Williams 22 (8/14, 1/5), Pinton 3(1/3, 0/2), Malbasa, Fabi 10 (2/2, 2/2), Busetto, Cefarelli (0/1), Fantinelli 7 (2/3), Powell 18 (6/8, 1/3), Rinaldi 5 (2/5), Negri 6 (1/3, 1/1), Vedovato. All. Pillastrini
SIDIGAS Anosike 12 (6/9), Cadougan 11 (4/6, 1/1), Hanga 8 (2/2, 1/3), Cavaliero 16 (3/6, 2/4), Sartaro, Gioia, Cortese 7 (2/2, 1/3), Banks 11 (4/7, 1/1), Gaines 4 (1/1, 0/2), Trasolini 10 (1/2, 2/3), Lechthaler 2 (1/1), Harper ne. All. Vitucci
ARBITRI: Bettini-Vicino-Sardella
NOTE T.l. De’ Longhi 12/16, Sidigas 9/19 Parziali: 23-23, 43-40, 60-65