Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Grande partita di Wiklliams e Powell, 40 punti in due

STRENUA DE' LONGHI, CEDE AD AVELLINO 81-71 SOLO NEL FINALE

Ottima prestazione di Treviso, stasera c'è il derby con Venezia


CAORLE  Deve faticare per 38 minuti la Sidigas per avere ragione della De’ Longhi Traviso, squadra che ha bravamente tenuto il campo ben oltre il previsto, costringendo gli irpini spesso in affanno nonostante la netta differenza di doppia categoria. Ma nel finale la maggiore esperienza, ed anche talento, soprattutto degli stranieri di Vitucci, ai quali s’è aggiunto un ottimo Cavaliero ed un Trasolini in netta crescita, non potevano che avere la meglio. L’inizio è favorevole ad Avellino, che vola 9-2 al 2’ con i canestri di Anosike ed Hanga, sembra tutto facile ma Treviso sa riorganizzarsi subito ed addirittura passa in vantaggio al 5’ con una bomba di Fabi (7 punti) sul 13-12, vantaggio arrotondato successivamente da un cesto di Williams. La Sidigas soffre l’intensità della De’ Longhi che difende bene per poi partire in contropiede. Allora Vitucci fa entrare Banks che si presenta con due punti immediati, quelli del 15-15, poi Cavaliero (8 punti in 2’) scalda la manina due volte da tre per il controsorpasso (21-19 al 9’). Gara del tutto piacevole, veloce, giocata su alti ritmi e buone percentuali. Lieve black out ad inizio di secondo quarto nel palasport, fortunatamente non sul parquet, con due squadre che continuano a mostrare buona pallacanestro. Certo che Avellino, che si allena appena da una decina di giorni e che è scesa a Caorle dal ritiro di Folgaria, deve soffrire: ora è Fantinelli, oltre ai soliti Fabi e Williams, a mantenere davanti i suoi. Banks fa 1/4 dalla lunetta ed Avellino non riesce più a mettere il naso avanti (34-39 al 18’) a causa anche della fastidiosa zona 2-3 ordinata da Pillastrini e delle padelle irpine dalla lunetta (7/15 alla pausa lunga), TVB invece è sempre in buona evidenza (16-11 i rimbalzi), anche al di là di ogni previsione. Dopo l’intervallo arrivano due canestri di Williams ed una bomba di Powell che fanno toccare a Treviso il massimo vantaggio (50-40 al 22’), astinenza interrotta da 5 punti firmati da Banks con la collaborazione di Trasolini. Qui per la De’ Longhi arriva il momento peggiore, Avellino ruba palloni su palloni e vola in contropiede con Gaines ed Anosike a firmare il 54-54 al 25’, poi il break prosegue sino ad un 19-4 che a Treviso fa molto male, per il 59-54 del 27’. La Sidigas adesso sembra lanciata, si arrampica sul 61-55 ma Treviso trova ancora energie insospettate con una bomba di Williams. Sono sempre i due Usa di Piastrini a ricucire (64-67 al 32’), ma questo è anche l’ultimo sussulto: quando entra in partita pure il canadese Junior Cadougan arriva un altro strappo, non ancora perà quello definitivo: 72-64 al 34’. Il successo perciò Avellino deve ancora guadagnarselo: bomba di Negri per il -3 al 37’. Poi però ci pensano Banks, Hanga e Cortese a mettere in ghiaccio la vittoria (78-69 al 38’). Sidigas allora in finale contro i russi del Lokomotiv Kuban, che in precedenza avevano superato l’Umana Reyer 88-66.

DE' LONGHI TREVISO-SIDIGAS AVELLINO 71-81
DE’ LONGHI Williams 22 (8/14, 1/5), Pinton 3(1/3, 0/2), Malbasa, Fabi 10 (2/2, 2/2), Busetto, Cefarelli (0/1), Fantinelli 7 (2/3), Powell 18 (6/8, 1/3), Rinaldi 5 (2/5), Negri 6 (1/3, 1/1), Vedovato. All. Pillastrini
SIDIGAS Anosike 12 (6/9), Cadougan 11 (4/6, 1/1), Hanga 8 (2/2, 1/3), Cavaliero 16 (3/6, 2/4), Sartaro, Gioia, Cortese 7 (2/2, 1/3), Banks 11 (4/7, 1/1), Gaines 4 (1/1, 0/2), Trasolini 10 (1/2, 2/3), Lechthaler 2 (1/1), Harper ne. All. Vitucci
ARBITRI: Bettini-Vicino-Sardella
NOTE T.l. De’ Longhi 12/16, Sidigas 9/19 Parziali: 23-23, 43-40, 60-65