Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Disposto il non luogo a procedere per il 42enne accusato di violenza sessuale

STUDENTESSE TOCCATE IN AUTOBUS: IL GIUDICE "GRAZIA" IL MOLESTATORE

Un deficit cognitivo e psicologico non permette che venga processato


TREVISO – (gp) Non luogo a procedere a causa di un deficit cognitivo e psicologico. E' questo l'esito dell'udienza preliminare che vedeva imputato un 42enne trevigiano chiamato a rispondere dell'accusa di violenza sessuale ribattezzato il “molestatore delle studentesse”. Dopo un weekend passato in cella, l'uomo era tornato completamente libero il 10 febbraio scorso al termine dell'interrogatorio di convalida dell'arresto durante il quale aveva ammesso di aver sfiorato il sedere di una ragazza in una sola occasione, respingendo con forza però i dieci episodi di violenza sessuale che gli venivano contestati dalla Procura di Treviso. Stando alle accuse, l'uomo saliva sugli autobus frequentati da studenti e studentesse (soprattutto lungo la linea 6 che collega Treviso a Quinto) e poi approfittava della calca per palpeggiare le ragazzine dirette nei vari istituti di Treviso. Sorpreso in flagranza di reato dopo una serie di segnalazioni da parte delle vittime, venne arrestato dai carabinieri di Treviso. Una decina, come detto, le denunce presentate all'Arma tra la fine del 2013 e l'inizio del 2014 che aveva così avviato le indagini piazzandomilitari in borghese sugli autobus, soprattutto nelle ore di maggior affluenza di studenti. Dopo una serie di accertamenti, i militari avevano puntato l'attenzione sul 42enne che era stato pedinato, fotografato e filmato nella serie di comportamenti ritenuti molesti. Immagini inserite nel fascicolo di indagine e che hanno portato all'arresto dell'uomo dopo l'ultimo, secondo l'accusa, palpeggiamento ai danni di una minore.