Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ricucito il rapporto con la famiglia che ha deciso così di rimettere la querela

MINACCIA DI MORTE MATRIGNA E SORELLASTRA: ASSOLTA A PROCESSO

A scatenare le ire della 20enne la nuova relazione intrapresa dal padre


TREVISO - (gp) Alla fine ha vinto l'amore per la famiglia. Dopo mesi di minacce, discussioni, dispetti e tensioni, il processo a carico di una 20enne trevigiana si è concluso con un'assoluzione a causa delle remissione della querela che l'aveva portata di fronte al giudice. A sporgerla era stato il padre della giovane e la sua nuova compagna, entrambi parti offese assieme alla figlia 13enne di lei nonché sorellastra dell'imputata. A scatenare le ire della ragazza, finita nel mirino della Procura, era stata proprio la nuova relazione del padre. Una scelta di vita che la 20enne non riusciva ad accettare. Così come non riusciva ad accettare la presenza nella sua vita sia di quella donna che della figlia. Stando alle accuse la giovane, per far uscire le due “rivali” dal cuore del padre, avrebbe iniziato a minacciarle pesantemente. “Ti farò diventare orfana” avrebbe detto alla 13enne. Stesso trattamento anche per la matrigna, e in alcuni casi anche allo stesso padre. Una situazione divenuta col tempo insostenibile tanto da spingere il genitore e la compagna a sporgere denuncia. E forse la possibilità di rimediare una sonora condanna ha fatto rinsavire la giovane, che ha così ricucito il rapporto con la sua “nuova famiglia”. Pace fatta insomma, decretata ieri anche dal tribunale.