Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Santa Caterina occorre tarare l'impianto di climatizzazione e installare infissi blindati

LA MOSTRA SI FARA', GOLDIN ABBIA ANCORA UN PO' DI PAZIENZA

L'assessore Franchin rassicura il critico sul suo ritorno a Treviso


TREVISO - Ancora qualche giorno di pazienza per avere certezze sul ritorno di una grande mostra griffata Marco Goldin a Treviso. A ribadirlo è l'assessore alla Cultura, Luciano Franchin, che rassicura anche lo stesso critico d'arte. Centinaia di persone si sono assiepate ieri sera al teatro Del Monaco per assistere alla tappa trevigiana del tour di presentazione della rassegna “Tutankhamon, Caravaggio, Van Gogh – La sera e i notturni dagli Egizi al Novecento”, che si aprirà a Vicenza la vigilia di Natale. Goldin non ha nascosto qualche dubbio sul progetto di riportare una sua mostra a Treviso: in una precedente riunione a Ca' Sugana, proprio il patron di Linea d'Ombra aveva fissato un limite di una quindicina di giorni per definire la questione. Scadenza dettata dalla necessità di dare risposte ai musei internazionali che dovrebbero prestare le opere. Il termine è però trascorso senza che vi sia ancora l'ufficializzazione. Tanto che lo stesso Goldin ha avanzato qualche dubbio sull'esito del progetto.
L'assessore Franchin, però, rassicura critico e pubblico: il Comune ha la piena volontà di portare a compimento la mostra, restano da fissare solo gli ultimi dettagli. Anche in mattinata si è tenuto un sopralluogo a Santa Caterina, sede deputata ad ospitare l'esposizione, insieme pure ad alcuni potenziali sponsor. L'amministrazione ha chiarito i lavori necessari per adeguare l'ex convento: una taratura, stanza per stanza, del sistema di climatizzazione e l'installazione di infissi blindati sui varchi delle porte e delle finestre. Lavori che richiedono un certo impegno anche finanziario – confidano a Ca' Sugana -, ma nulla di tanto complesso da impedire lo sbarco di Goldin nella sua Treviso.