Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arrestati un 64enne di Cornuda e una 27enne di Montebelluna per furto aggravato

SESSO A PAGAMENTO CON TRAPPOLA: IN CELLA SQUILLO E INTERMEDIARIO

Lei era a letto con la vittima mentre lui rubava i soldi dal furgone


MONTEBELLUNA – (gp) Una trappola all'incontro a luci rosse è costata cara a una 27enne di Montebelluna e a un 64enne di Cornuda: entrambi sono stati infatti arrestati dai carabinieri di Montebelluna per furto aggravato in concorso. All'uomo viene anche contestato il reato di favoreggiamento della prostituzione. Già, perchè secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, i due erano si erano messi d'accordo per derubare un cliente della donna. Per due volte infatti, il 18 aprile e il 28 agosto scorsi, prostituta e intermediario erano riusciti a sottrarre al malcapitato 2.400 euro. La modalità era semplice: l'uomo, mostrando dal proprio cellulare alcune foto della 27enne, aveva messo a disposizione alla vittima il proprio appartamento di Montebelluna per consumare un rapporto sessuale con la ragazza. Mentre cliente e ragazza erano in camera da letto, l'intermediario si introduceva nell'appartamento, prendeva le chiavi del furgone del cliente lasciate nella tasca dei pantaloni per poi fare razzia di contanti all'interno del mezzo. Stesso meccanismo messo in opera il primo ottobre scorso: stavolta però ad attendere l'intermediario c'erano i carabinieri che lo hanno arrestato in flagranza di reato mentre stava armeggiando nel furgone. Le manette sono scattate in seguito anche per la complice, che stava consumando un rapporto sessuale con la vittima che aveva messo i militari sulle tracce dei due dopo essere stato derubato per due volte. Processati per direttissima, hanno ottenuto un rinvio dell'udienza.