Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fondi ridotti a 80mila euro a causa dei tagli governativi

IN DUE ANNI 4MILA TONNELATE DI CO2 IN MENO CON LE NUOVE CALDAIE

La Provincia rinnova gli incentivi per la sostituzione degli impianti inquinanti


TREVISO - Circa 4mila tonnellate di anidride carbonica e un migliaio di Pm10 in meno immesse in atmosfera. E' la stima dell'effetto dei nuovi più moderni impianti di riscaldamento installati grazie agli incentivi messi in campo dalla Provincia. L'amministrazione del Sant'Artemio ha rinnovato anche quest'anno, sia pure a cifre ridotto, il bando per i contributi per il ceck-up degli apparecchi termici, la sostituzione della caldaia di abitazioni e condomini, il montaggio di dispositivi di regolazione sui termosifoni. Un provvedimento, spiegano il presidente Leonardo Muraro e l'assessore Alberto Villanova, che oltre all'ambiente, porta benefici anche alle tasche dei cittadini: il consumo di combustibile si riduce del 50-60% dimezzando anche le spese per il riscaldamento. Il terzo obiettivo è quello di dare lavoro alle imprese del settore, oggi sempre più alle prese con la crisi. In questo senso, l'iniziativa della Provincia raccoglie il pieno sostegno delle associazioni imprenditoriali, da Unindustria alle tre sigle dell'artigianato, Confartigianato, Cna e Casartigiani.
Soprattutto, sottolinea il presidente Muraro, queste riduzioni di emissioni di sostanze inquinanti sono strutturali, a differenza di misure “episodiche ed emozionali” come quelle delle limitazioni al traffico. Delle 307 domande pervenute per la precedente edizione del bando, ne sono state accolte 262. Sull'operazione, però, gravano le ristrettezze finanziarie: quest'anno sono stati messi a disposizione 80mila euro, contro i 200mila dell'anno scorso (poi aumentati di altri 85mila grazie all'intervento di alcuni Comuni) e si è stati costretti a limitare il finanziamento agli interventi eseguiti dal primo giugno scorso al prossimo 15 dicembre (mentre in precedenza venivano coperti più mesi). Colpa, ribadisce Muraro, dei tagli attuati dagli ultimi tre governi che “hanno rubato imposte proprie della Provincia per gettarle nella vasca sfondata dell'amministrazione statale”.