Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La 5° giornata di Guinness Pro 12 vede il Benetton ancora a zero punti in classifica

I LEONI LOTTANO E CADONO CON ONORE TROPPO FORTI I WARRIORS

23-40 il finale ma all'inizio Treviso era sul 10-0


TREVISO - Un inizio incoraggiante, un primo tempo concluso a distanza ravvicinata e poi i primi venti minuti del secondo tempo da dimenticare. Può essere sintetizzata così la sconfitta contro la capolista Glasgow per il Benetton Treviso. 

La partita si apre bene per i biancoverdi. Su uno dei primi palloni a disposizione dei Warriors arriva un "in avanti" con ovale recuperato da Matteo Muccignat ed immediato contrattacco.

Al momento di servire i compagni al largo, Edoardo Gori è disturbato dal fuorigioco di Kellock e Joe Carlisle può così mettere i primi tre punti.

Il mediano di mischia pratese dà ritmo alla squadra e al 9' da un suo spunto arriva la prima meta di giornata.

Un bel break su pallone recuperato da Davide Giazzon e gestito da Antonio Pavanello ed Angelo Esposito, porta Simone Favaro a trovare l'angolo migliore per entrare nella difesa neroazzurra. 

Calcio di punizione che ne deriva che viene giocato rapidamente da Edoardo Gori e palla al largo per Michele Campagnaro dopo il primo set up di Mat Luamanu.

Il centro miranese scivola, ma riesce comunque ad allungarsi oltre la linea. Joe Carlisle trasforma ed è 10-0. 

La reazione scozzese coglie impreparata la difesa italiana con una bella giocata dei trequarti che alla fine porta al riciclo interno per Seymour ed alla meta dell'ala.

Glasgow insiste e al 24' si porta in vantaggio.

Calcio di punizione sfruttato andando in rimessa laterale, maul avanzante che forse si stacca anche e Ryder che arriva in meta. Weir stavolta centra i pali per il + 2.

Treviso ci prova di nuovo in attacco con un buono spunto di Michele Campagnaro, ma dalla ruck successiva la palla schizza fuori senza controllo e viene recuperata ancora da Seymour.

La gara personale contro Davide Giazzon di fatto non c'è e l'ala scozzese può andare in fondo per il 10-19.

Joe Carlisle riporta sotto break i Leoni poco dopo con un paio di calci e si va al riposo sul 16-19. 

Nel secondo tempo i Warriors realizzano dopo alcuni minuti la meta del bonus, sfondando la difesa al largo con Eddie, non contenuto da Angelo Esposito.

La partita si decide praticamente al 14' della ripresa, con il neoentrato Alberto Lucchese che cerca di servire alla chiusa Jayden Hayward, ma la palla viene intercettata da Van der Merwe che vola in meta. 

Nemmeno il tempo di ripartire e Matawalu inventa un break da specialista del seven, calciando poi all'ala dove la palla viene recuperata e schiacciata oltre la linea da Lamont.

La reazione arriva ancora una volta da un'iniziativa di Michele Campagnaro, ben servito da Sam Christie al largo. Jayden Hayward trasforma per il 23-40. 

Nel finale, continuano gli attacchi biancoverdi, con un paio di buone possibilità per Matteo Zanusso e Leo Auva'a, che tuttavia vengono tenuti alti ed il risultato non cambia. 

BENETTON-WARRIORS 23-40

BENETTON TREVISO: Hayward; Esposito, Campagnaro, Morisi, Nitoglia; Carlisle (st 16' Christie), Gori (st 10' Lucchese); Luamanu (st 3' Auva'a), Lazzaroni (st 10' Minto), Favaro (st 26' Barbini); Fuser, Pavanello; Harden (st 3' Acosta), Giazzon, Muccignat (pt 28' Zanusso). A disp.: Kudin. All. Casellato.

GLASGOW WARRIORS: Hogg; Seymour, Lamont (st 20' Downey), Horne, Van der Merwe; Weir (st 12' Russell), Matawalu; Strauss, Holmes (st 13' Fusaro), Eddie; Kellock (st 12' Nakarawa), Ryder; De Klerk (st 39' Fagerson), MacArthur (st 20' Brown), Allan (st 26' Yanuyanutawa). A disp.: Price.  All. Townsend.

ARBITRO: Conway della Federazione Irlandese.

MARCATORI: pt 2' Carlisle p.; 9' Campagnaro meta tr. Carlisle; 14' Seymour meta; 24' Ryder meta tr. Weir; 28' Seymour tr. Weir; 33' e 39' Carlisle p.; st 9' Eddie meta tr. Weir; 14' Van der Merwe meta tr. Russell; 16' Lamont meta tr. Russell; 22' Campagnaro meta tr. Hayward.
NOTE: pt 16-19; spettatori: 2382; cartellino giallo a: De Klerk (st 29'), Matawalu (st 30'); Guinness PRO12 man of the match: Josh Strauss (Glasgow Warriors); calciatori: Benetton Treviso 5/6 (Carlisle 4/5, Hayward 1/1), Glasgow Warriors 5/6 (Weir 3/4, Russell 2/2); punti in classifica: Benetton Treviso 0, Glasgow Warriors 5.


Galleria fotograficaGalleria fotografica