Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

San Zenone, costo della vettura era di 16.500 euro, indagine dei carabinieri

VENDE L'AUDI SUL WEB: PAGATA CON UN ASSEGNO SCOPERTO

Truffata una 57enne, denunciato un 39enne di Santa Maria di Sala


SAN ZENONE DEGLI EZZELINI - Aveva messo in vendita su internet, ed in particolare con un'inserzione sui portali Subito.it e Autoscout24.it, la sua Audi A4 ma è stata vittima della più classica delle truffe. L'acquirente infatti, al termine della trattativa, ha pagato l'auto con un assegno di 16.500 euro che risulterà essere scoperto ma aveva nel frattempo ottenuto che il mezzo gli fosse intestato. Ad essere truffata una 57enne di San Zenone degli Ezzelini che ha scoperto il raggiro al momento di incassare la somma per la compravendita dell'auto. I carabinieri della stazione di One' di Fonte, al termine delle indagini, sono riusciti ad identificare e denunciare l'autore della truffa, un 39enne di Santa Maria di Sala. I carabinieri del nucleo radiomobile di Castelfranco hanno denunciato, nel corso dei controlli straordinari che sono stati svolti la scorsa notte due cittadini marocchini, un banconiere 20enne di Resana ed un 19enne disoccupato. I due stranieri dovranno rispondere di ricettazione: sono stati fermati ad un posto di blocco in sella ad un Malaguti Phantom che risultava rubato lo scorso 26 agosto ad un 28enne di Castelfranco.