Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A giudizio per esercizio arbitrario delle proprie ragioni e lesioni personali

LITIGATA ALL'ALLEVAMENTO DI CONIGLI: 70ENNE SOTTO ACCUSA

A trascinare l'uomo in aula è stato il fratello: la sentenza a gennaio


QUINTO DI TREVISO – (gp) Botte in famiglia per colpa di un allevamento di conigli. E' finito in un'aula di tribunale il litigio tra un 70enne di Santa Cristina di Quinto e suo fratello, di qualche anno più giovane. L'uomo è chiamato a rispondere dei reati di esercizio abusivo della professione e di lesioni personali. Il tutto perchè un terzo fratello, che si trovava in vacanza, aveva lasciato in custodia il suo allevamento di conigli (che gli era stato donato dalla madre) al fratello più giovane. Il 70enne però, rivendicando il diritto di entrare nella proprietà, ha chiuso il cancello dell'allevamento non facendo entrare il “titolare”. Ne è nato un battibecco che si è concluso con uno schiaffo al volto che ha provocato una contusione alla guancia e alla mandibola del fratello oltre a una crisi ipertensiva. Danni giudicati guaribili in appena 4 giorni ma abbastanza gravi da spingere l'uomo a denunciare il 70enne. Facendolo poi finire di fronte al giudice.