Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A giudizio per esercizio arbitrario delle proprie ragioni e lesioni personali

LITIGATA ALL'ALLEVAMENTO DI CONIGLI: 70ENNE SOTTO ACCUSA

A trascinare l'uomo in aula è stato il fratello: la sentenza a gennaio


QUINTO DI TREVISO – (gp) Botte in famiglia per colpa di un allevamento di conigli. E' finito in un'aula di tribunale il litigio tra un 70enne di Santa Cristina di Quinto e suo fratello, di qualche anno più giovane. L'uomo è chiamato a rispondere dei reati di esercizio abusivo della professione e di lesioni personali. Il tutto perchè un terzo fratello, che si trovava in vacanza, aveva lasciato in custodia il suo allevamento di conigli (che gli era stato donato dalla madre) al fratello più giovane. Il 70enne però, rivendicando il diritto di entrare nella proprietà, ha chiuso il cancello dell'allevamento non facendo entrare il “titolare”. Ne è nato un battibecco che si è concluso con uno schiaffo al volto che ha provocato una contusione alla guancia e alla mandibola del fratello oltre a una crisi ipertensiva. Danni giudicati guaribili in appena 4 giorni ma abbastanza gravi da spingere l'uomo a denunciare il 70enne. Facendolo poi finire di fronte al giudice.