Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nella speciale classifica superano Unicredit, Eni, Fs, Mediaset

GLI ALCUNI SONO I MIGLIORI NEL FARE LOBBY IN EUROPA

Il gruppo trevigiano accreditato di una capacità di spesa di 2 milioni


TREVISO - Il gruppo Alcuni è la società italiana più efficace nel fare lobby verso l'Unione europea. Il registro dei lobbisti attivi nell'europarlamento e nelle altre istituzioni della comunità è stato diffuso dal sito www.lobbyfactas.eu: il gruppo trevigiano, fondato dai fratelli Sergio e Francesco Manfio e specializzato in produzione di spettacoli per bambini e cartoni animati, è accreditato di una capacità di spesa per l'operatività in questo settore tra un milione e 750mila euro e due milioni. Una cifra che vale il 26esimo posto nella classifica generale e il primo tra gli italiani, lasciandosi alle spalle colossi come Unicredit, Eni, Ferrovie dello Stato, Mediaset. Il dato, spiegano dal gruppo, non equivale all'effettivo importo speso, ma piuttosto costituisce un indicatore dell'influenza dell'azienda. A Bruxelles, gli Alcuni sono rappresentanti da una sola persona, Daniele Abate, e peraltro, nel 2013, non hanno ricevuto alcun appalto e nessuna sovvenzione dall'Unione. A guidare la graduatoria, una banca francese, ma nei primi posti si collocano anche svariate aziende statunitensi.