Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nella speciale classifica superano Unicredit, Eni, Fs, Mediaset

GLI ALCUNI SONO I MIGLIORI NEL FARE LOBBY IN EUROPA

Il gruppo trevigiano accreditato di una capacitą di spesa di 2 milioni


TREVISO - Il gruppo Alcuni è la società italiana più efficace nel fare lobby verso l'Unione europea. Il registro dei lobbisti attivi nell'europarlamento e nelle altre istituzioni della comunità è stato diffuso dal sito www.lobbyfactas.eu: il gruppo trevigiano, fondato dai fratelli Sergio e Francesco Manfio e specializzato in produzione di spettacoli per bambini e cartoni animati, è accreditato di una capacità di spesa per l'operatività in questo settore tra un milione e 750mila euro e due milioni. Una cifra che vale il 26esimo posto nella classifica generale e il primo tra gli italiani, lasciandosi alle spalle colossi come Unicredit, Eni, Ferrovie dello Stato, Mediaset. Il dato, spiegano dal gruppo, non equivale all'effettivo importo speso, ma piuttosto costituisce un indicatore dell'influenza dell'azienda. A Bruxelles, gli Alcuni sono rappresentanti da una sola persona, Daniele Abate, e peraltro, nel 2013, non hanno ricevuto alcun appalto e nessuna sovvenzione dall'Unione. A guidare la graduatoria, una banca francese, ma nei primi posti si collocano anche svariate aziende statunitensi.