Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Obiettivo del provvedimento: cittą pił verde e lotta all'inquinamento dell'aria

PIANTA UN ALBERO IN GIARDINO, IL COMUNE PAGA META' SPESA

Primo bando in Italia per incrementare il verde privato


TREVISO - Il verde oltre a rinfrancare lo spirito, giova anche ai polmoni: alberi ed arbusti assorbono anidride carbonica e contribuiscono a diminuire l'inquinamento dell'aria. Quelli dei parchi pubblici, ma anche quelli dei giardini privati. E per invitare i trevigiani ad incrementare la vegetazione intorno a casa, il Comune ha varato un bando finora unico nel suo genere in Italia: a chiunque pianterà un albero o una siepe, Ca' Sugana coprirà metà della spesa, fino ad un massimo di mille euro. La giunta ha stanziato allo scopo 40mila euro complessivi: una trentina le specie comprese nell'apposita lista, in gran parte autoctone, dal leccio al ligustro, dal maggiociondolo all'olmo, alla rosa canina, al salice. Il provvedimento è attivo da oggi e i moduli, accompagnati dalla relativa fattura, dovranno essere presentati entro le 14 del prossimo 19 dicembre (tra l'altro il periodo migliore per le piantumazioni). Il richiedente, ovviamente, dovrà risiedere nel comune, mentre il vivaista potrà essere anche non trevigiano.