Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nuovo tassello da 35 milioni di euro di fatturato e 200 dipendenti

CAME COMPRA IN SPAGNA, NASCE COLOSSO DELLA GESTIONE DEI PARK

Il gruppo di Dosson acquisisce l'azienda iberica Parkare


CASIER - Came Group, fra i leader riconosciuti in Italia e nel mondo nel settore delle automazioni per la sicurezza e il controllo degli ambienti e dei grandi spazi pubblici come piazze e strade, ha acquisito dai fondi spagnoli MCH e Suma Capital il 100% del gruppo iberico Parkare, specializzato nel settore delle tecnologie per parcheggi automatici e parcometri.
L’operazione, curata dall’advisor Banca IMI e supportata dagli advisor legali Pedersoli e Associati e Gomez-Acebo & Pombo, porterà all’integrazione dei due gruppi che vantano una consolidata presenza nel settore dell’automazione e della gestione dei sistemi per parcheggi, un forte orientamento al servizio e una solida reputazione tecnica legata a un’intensa attività di Ricerca & Sviluppo. Il gruppo Parkare, presente sul mercato dal 1980 con prodotti e soluzioni al servizio di una mobilità sostenibile, e un giro d’affari pari a 35 milioni di euro, è attivo con oltre 200 dipendenti in Spagna e Messico e distribuisce i propri prodotti in 20 Paesi attraverso partnership e filiali dirette in Francia, Regno Unito, Cile e Perù. Grazie alle sinergie di sviluppo tra le due realtà, Came Group, che ha conseguito un fatturato di 215 milioni di euro nel 2013, consoliderà la propria presenza nel settore della gestione dei grandi spazi pubblici, in cui opera da oltre vent’anni anni. Il Gruppo veneto è, infatti, entrato in questo mercato negli anni ’90 con i primi sistemi per parcheggi e ha consolidato la propria presenza nel mondo dell’urbanistica negli anni Duemila con una divisione dedicata a questo business e nel 2004 con l’acquisizione di Urbaco. L’ingresso di Parkare in Came Group consentirà quindi di moltiplicare l’azione commerciale del gruppo e migliorarne ulteriormente le performance grazie alla consolidata capacità di servizio pre e post vendita e allo sviluppo di nuove tecnologie per la gestione smart ed ecosostenibile degli spazi urbani e di vita.
Parkare potrà, invece, avvalersi del supporto e della rete distributiva di Came Group, che conta 480 tra filiali e distributori esclusivi in 118 Paesi, per entrare con i propri prodotti e il proprio brand in nuovi mercati. Grazie alla maggiore spinta verso l’export, al know-how tecnologico e alle potenzialità organizzative di un gruppo come Came, presente in tutto il mondo con un modello di business fortemente orientato all’internazionalizzazione, l’azienda spagnola avrà la possibilità di sviluppare nuove opportunità di business.
“L’acquisizione di Parkare - ha dichiarato il cav. Paolo Menuzzo, Presidente di Came Group - è il nuovo tassello di una strategia di diversificazione e consolidamento del business iniziata nel 2004 con l’acquisizione di Urbaco, considerata oggi il fiore all’occhiello nel settore della gestione dei grandi spazi pubblici. Questa operazione, che unisce due realtà con forte orientamento al servizio, ci consentirà di sviluppare nuove sinergie e strategie di crescita consolidando ulteriormente la nostra leadership sui mercati internazionali”.