Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'azienda di Conegliano, unica in Veneto nel programma per avvicinare all'impresa

FEDERICA, 23 ANNI, AMMINISTRATRICE DELEGATA PER UN GIORNO ALLA KEYLINE

La giovane studentessa ha seguito l'attività di Mariacristina Gribaudi


CONEGLIANO - Far provare "dal vivo" ad alcuni giovani brillanti l'attività di un top manager. E' uno "stage" molto particolare quello effettuato da Federica Del Bono, 23enne studentessa dell'università Bocconi, alla Keyline di Conegliano, storica azienda, leader nella produzione di chiavi a trasponder e delle relative macchine duplicatrici. Per un'intera giornata ha seguito passo passo Mariacristina Gribaudi, amministratrice unica del gruppo, nel suo lavoro quotidiano. L'esperienza rientra nella seconda edizione di "Ceo per un giorno", inziativa promossa da Odgers Berdndtson, tra le maggiori società di ricerca di alti profili professionali, proprio con l'obiettivo di avvicinare i ragazzi al mondo dell'impresa. Tra diverse centinaia di laureandi e neolaureati in tutta Italia, ne sono stati selezionati otto che hanno passato ventiquattro ore a stretto contatto con il responsabile di altrettante importati aziende. Keyline è l'unica in Veneto ad essere partner del programma. "Avevo conosciuto Mariacristina Gribaudi l'anno scorso, quando era venuto nella mia università per tenere una conferenza, e mi aveva colpito molto. Così, quando si è trattato di scegliere dove andare, non ho avuto dubbi", dice Federica. Nata a Napoli, ma trasferitasi fin da piccolissima in varie città italiane per il lavoro del papà, alto dirigente bancario, il prossimo dicembre conseguirà laurea specialistica in Consulenza d'azienda, discutendo una tesi sul tema delle piccole imprese. Alla Keyline ha partecipato alle riunioni con il responsabile amministrativo e con quello del servizio clienti, ha collaborato all'esame dei conti, ma ha anche accompagnato l'amministratrice in produzione per discutere con gli operai. "Abbiamo semplicemente seguito la mia agenda di manager operativo - spiega Gribaudi -. Ho trovato una ragazza molto curiosa e con una gran voglia di comprendere. Ho cercato di mostrarle che al centro di un'impresa familiare come questa c'è la persona". Il sogno di Federica - ammette lei stessa - è quello di dar vita ad un'impresa propria. Ma anche un ruolo da manager non le dispiacerebbe. E, perchè no, in un prossimo futuro, potrebbe tornare alla Keyline. E non solo per un giorno.