Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Pronto tra le polemiche il regolamento sulle unioni di fatto: oggi in Consiglio

COPPIA CHIEDE DI RICONOSCERE IL MATRIMONIO GAY A TREVISO

Dopo il no del ministero toccherà al sindaco Manildo decidere


TREVISO - Anche a Treviso si concretizza la querelle sulle unioni omosessuali. Una coppia di trevigiani, da tempo legati da una relazione, nei mesi scorsi hanno celebrato il loro matrimonio in Brasile, dove questo tipo di unione è consentita. Ed ora chiedono di certificare il legame anche in Italia: lunedì scorso il loro avvocato ha presentato la richiesta di trascrivere le nozze nel registro dello stato civile dell'Anagrafe del comune. La domanda è arrivata un paio di giorni prima della circolare con cui il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, ha invitato prefetti e sindaci a non effettuare questo tipo di atti, poiché la legge italiana non consente unioni tra persone dello stesso sesso. Una comunicazione che ha suscitato la sollevazione dei primi cittadini di vari comuni. Ora la pratica è sulla scrivania di Giovanni Manildo: il sindaco ha 90 giorni per decidere come dovrà procedere l'amministrazione.
E la questione si intreccia con il nuovo regolamento delle unioni civili, varato ieri dalla commissione Statuto, non senza accese polemiche. Ad accendere lo scontro, soprattutto, l'articolo 2 del testo, che prevede la tutela anche per i conviventi “al fine di superare le discriminazioni e favorire l'integrazione”. Una disposizione che, in sostanza, estende anche a chi non è regolarmente sposato le agevolazioni riguardo a vari servizi, finora riservate alle famiglie tradizionali. Il regolamento, inoltre, non distingue tra coppie etero ed omosessuali, ma richiede un esplicito legame affettivo tra i due soggetti, escludendo dunque le convivenze di mutuo aiuto, come quelle tra pensionati o disoccupati. Il regolamento verrà sottoposto oggi al voto del Consiglio comunale: le opposizioni annunciano battaglia, ma potrebbe esserci contrarietà anche da parte di esponenti cattolici della maggioranza.