Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Interrogato il 40enne Matteo Scattolin, ai domiciliari per furto aggravato

SVUOTAVA I CONTI DEL CLIENTI: CHIEDE DI TORNARE IN LIBERTÀ

Il gip si è riservato la decisione in attesa del parere del pm



CONEGLIANO
– (gp) Ha detto di voler rinunciare per sempre a fare il promotore finanziario, cercando di spiegare al giudice la propria posizione. Si saprà nei prossimi giorni se le dichiarazioni di Matteo Scattolin, l'ex dipendente della Banca di Treviso finito agli arresti domiciliari con l'accusa di furto aggravato per aver svuotato i conti di tre suoi clienti, per un totale di 560 mila euro, saranno sufficienti per poter tornare un uomo libero. Il suo legale, l'avvocato Stefano Zoccarato, ha infatti depositato la richiesta di modifica della custodia cautelare nella più lieve interdizione dallo svolgimento della professione. Richiesta motivata proprio dal fatto che Scattolin, che ha offerto piena collaborazione con la giustizia, non svolge più nessuna attività con enti bancari o creditizi. Il gip Silvio Maras si è riservato la decisione, che scioglierà agli inizi della prossima settimana, in attesa di conoscere il parere del pm Massimo De Bortoli, titolare del fascicolo a carico del 40enne coneglianese. Secondo l'accusa Matteo Scattolin avrebbe fatto sparire il denaro dai conti correnti di tre clienti della banca di Treviso: 74 mila a una coppia coneglianese utilizzando moduli sottoscritti in bianco dai correntisti, 191 mila a un'altra coppia falsificando i moduli di prelievo o bonifico da un conto che doveva essere chiuso e 296 mila attraverso prelievi illeciti dal conto corrente di una donna. Condotte che lo hanno portato a essere accusato di furto aggravato dall'abuso di prestazione d'opera e con utilizzo di mezzi fraudolenti.