Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In corso la mostra collettiva dell'associazione Orio Frassetto Photo Group

"FOTO IN MUSICA" ALL'ARCHIVIO DI STATO

Sabato 11 ottobre concerto dell’Istituto Musicale “M. Ravel”


TREVISO - “Foto in musica” è il titolo dell'evento organizzato dall'associazione Oriofrassettophotogroup per questo sabato 11 ottobre 2014 nel chiostro di S. Margherita (sede dell’Archivio di Stato) in via Pietro di Dante. Protagonisti del concerto previsto per le ore 16.30, nell’ambito della mostra fotografica in corso, saranno gli studenti dell’Istituto Musicale “M. Ravel”.
Certe luci non puoi spegnerle” è il titolo della prima mostra fotografica collettiva allestita a cura dall’Associazione Oriofrassettophotogroup” di Treviso e organizzata a compendio del suo primo anno di vita. La collettiva comprende 116 opere, articolata in 29 mini-mostre individuali in cui i singoli soci, attraverso quattro immagini, rappresentano una tematica originale e soggettiva, comunque riconducibile ai valori tracciati dal tema della mostra.

Il ricavato andrà a sostegno delle Associazioni “Advar” e “Perdutamente”.