Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Da Ponte di Piave, raggiunti a Fagarè, si dileguano a piedi tra i campi

INSEGUIMENTO SULLA POSTUMIA SPERONANDO ALTRE DUE AUTO

In 4 su una macchina rubata forzano posto di blocco dei carabinieri


SAN BIAGIO DI CALLALTA - Scene da telefilm poliziesco, ieri sera, lungo la statale Postumia. Un'auto non si è fermata ad un posto di blocco dei carabinieri, dando vita ad un inseguimento durato diversi chilometri, con tanto di altre macchine speronate. Intorno alle 20, nei pressi di Ponte di Piave, una pattuglia dell'Arma ha intimato l'alt ad una Ford Mondeo: la vettura era stata rubato l'8 ottobre scorso a San Donà, ad un 65enne del posto. Ben consci di cosa avrebbero rischiato una volta bloccati (essendo l'auto dotata di allarme gps, il furto era stato immediatamente segnalato alle forze dell'ordine), i quattro a bordo si sono ben guardati dal rispettare l'ordine ed hanno, anzi, accelerato. I militari si sono subito messi alle loro calcagna, presto rafforzati dai colleghi su altre tre "gazzelle": nella fuga a tutta velocità, con vari sorpassi azzardati, la Ford dei malviventi ha anche colpito di striscio altri due veicoli in transito in quel momento, per fortuna senza procurare danni agli occupanti. Alla fine, a Fagarè di San Biagio di Callalta, i fuggitivi, vistisi ormai raggiunti, hanno inchiodato, hanno abbandonato l'auto e si sono dileguati tra i campi ai lati della strada, inseguiti a piedi senza esito dai carabinieri. All'interno della vettura rubata non sono stati ritrovati oggetti o altri elementi utili alle indagini: ora il mezzo sarà sottoposto a tutti i rilievi tecnico-scientifici per individuare eventuali indizi da cui identificare guidatore e passeggeri.