Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il sindaco Manildo: "Danno per i cittadini e per le casse pubbliche"

IL COMUNE PRONTO A DENUNCIARE IL FINTO BOMBORALO DI SETTEMBRE

Mandato all'avvocatura civica per la querela per procurato allarme


TREVISO - Il Comune presenterà denuncia per il falso allarme bomba dello scorso 29 settembre. La giunta ha dato mandato all'avvocatura civica di predisporre la querela contro ignoti per procurato allarme. Una telefonata anonima, giunta al centralino dei carabinieri di Castelfranco, aveva annunciato la presenza di un ordigno in tribunale, in municipio e all'istituto professionale Giorgi, costringendo a far evacuare tutte le sedi delle istituzioni, compreso, per quanto riguarda il comune, anche palazzo Rinaldi. Per questo, ha sottolineato il sindaco Giovanni Manildo, il danno provocato è stato doppio: alla tranquillità dei cittadini ed anche alle casse pubbliche, a causa delle ore di lavoro perse e i disservizi inevitabilmente prodotti. Gli uffici di Ca' Sugana stanno ancora quantificando con precisione la spesa, ma l'ammontare, assicura il sindaco, si aggira su qualche decina di migliaia di euro. La denuncia rappresenta anche la premessa perchè l'amministrazione possa poi costituirsi parte civile e richiedere i danni in un eventuale processo penale, intentato qualora il sedicente bombarolo venga, auspicabilmente come ha ribadito Manildo, identificato ed arrestato.