Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A processo per truffa Gianfranco Montecchio, 58 anni, e Angelo Gabriele Ferro, 66

EREDITIERA RIDOTTA SUL LASTRICO CHIAMATA A DEPORRE IN AULA

Montecchio č anche chiamato a rispondere di millantato credito


CORDIGNANO – (gp) Sarà la vittima a dover raccontare in aula le modalità con cui Gianfranco Montecchio, 58enne di Piazzola sul Brenta, e Angelo Gabriele Ferro, 66enne di Monselice, l'avrebbero raggirata prosciugandole il conto in banca. I due sono infatti a processo a vario titolo per truffa continuata, millantato credito e indebito utilizzo di carte di credito. Montecchio dal 2010 era stato un inquilino di un appartamento di proprietà della donna. Prima ne avrebbe conquistato la fiducia e poi si sarebbe offerto di risolvere alcuni problemi legali legati a un contenzioso tra la padrona di casa e i nuovi proprietari di una decina di appartamenti di sua proprietà. Così avrebbe stretto un accordo con la donna con cui sarebbe stato esentato dal pagarle l'affitto. Un metodo con cui l'uomo sarebbe riuscito a derubarla di circa 20mila euro, in parte con prelievi dal bancomat che la 74enne gli aveva consegnato, in parte con un finanziamento di 13mila euro effettuato via internet. Preso il “bottino” l'uomo sarebbe poi scomparso: stando alle indagini si sarebbe nascosto a Spert d'Alpago, nel Cansiglio. Ferro è accusato di aver fatto da tramite tra la donna e Montecchio mettendoli in contatto. Per lui l'accusa è quella di concorso in truffa. Si tornerà in aula a marzo.