Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, l'assessore Cabino attacca: "Le procedure sono state troppo lente"

MAESTRO MANESCO: "FATTO CHE NON PUÒ RESTARE IMPUNITO"

Il sindaco Manildo: "Episodi di questo tipo non possono ripetersi"


TREVISO - “Un fatto inaccettabile che non può restare impunito. Su questa faccenda andrò fino in fondo. La scuola di Treviso deve sapere che il Comune c’è e che episodi di questo tipo non possono ripetersi”. Il sindaco di Treviso Giovanni Manildo è netto sulla vicenda del maestro violento. Dello stesso avviso anche l’assessore alla scuola del Comune di Treviso Anna Caterina Cabino, che dopo aver appreso la notizia non ha lasciato passare un minuto e ha preso contatto con le scuole coinvolte: “Devo assolutamente ringraziare gli enti preposti che hanno fatto ciò che era giusto denunciando il fatto – dichiara l’assessore Cabino – Come loro siamo consapevoli che ora si apre un periodo difficile soprattutto per i necessari ma lunghi tempi della giustizia. In merito alla questione delle lungaggini è vero: le procedure sono troppo lente, ma non a causa dei dirigenti che hanno prontamente denunciato la situazione. Ora si tratta di adoperarsi perché ci sia da parte del Ministero una decisione immediata”.