Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condomini in rosso, vertice tra il sindaco Manildo, Ater ed Ats

ANCHE IL COMUNE PRONTO A DENUNCIARE L'AMMINISTRATORE

Moratoria per consentire di verificare tutte le posizioni dei residenti


TREVISO - Sanzioni congelate ancora per alcuni giorni in attesa di controllare tutte le posizioni e consentire ai residenti di sporgere denuncia contro l'amministratore infedele. E' questo l'esito della riunione tra il Comune di Treviso e i vertici di Ater ed Ats. E la stessa amministrazione comunale del capoluogo potrebbe procedere per vie legali contro Roberto Artuso, il responsabile della Restera srl, società che gestiva svariati condomini a Treviso, in cui anche Ca' Sugana aveva delle proprietà. “Faremo tutte le verifiche e poi, se ci saranno gli estremi, sporgeremo denuncia”, conferma il sindaco Giovanni Manildo, insieme all'assessore al Bilancio, Alessandra Gazzola, al termine del summit con i responsabili dell'azienda per l'edilizia territoriale e della società della rete idrica. L'incontro ha confermato la volontà delle parti di trovare una soluzione che possa gravare il meno possibile sui cittadini, in particolare su quei residenti che avevano già versato regolarmente le proprie quote della bolletta ed ora, dopo la sparizione dei fondi, rischiano di dover pagare una seconda volta. Nei giorni scorsi, Ats, pur ribadendo la propria disponibilità, aveva precisato che gli arretrati dovranno comunque essere saldati prima o poi. Oltre che per i controlli, il periodo di moratoria concesso, dunque, dovrebbe servire anche agli inquilini di depositare le querele per appropriazione indebita nei confronti dell'amministratore, premessa indispensabile per cercare di recuperare i propri soldi.