Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Secondo l'accusa si sarebbe appropriato di oltre un milione di euro dei clienti

POLIZZE TRUFFA: ASSICURATORE AXA PATTEGGIA DUE ANNI DI CARCERE

Maurizio Gobbo, 59enne di Paese, ha raggiunto l'accordo con la Procura


TREVISO – (gp) L'agente della Axa assicurazioni spa di Treviso Maurizio Gobbo, 59 anni di Paese, ha raggiunto un accordo con il pm Francesca Torri patteggiando due anni di reclusione per i reati di appropriazione indebita e truffa e ottenendo la sospensione condizionale della pena. Secondo l'accusa l'uomo, difeso dall'avvocato Christian Fornasier, si sarebbe appropriato ai danni dei clienti-risparmiatori di una somma superiore al milione di euro. Dal 2003 al 2012, tra Treviso e Montebelluna, Gobbo, secondo quanto sostenuto nelle denunce da una parte degli undici risparmiatori beffati, si sarebbe appropriato dei soldi ricevuti quali pagamenti di premi d’assicurazione di clienti e dei quali aveva la disponibilità perché - sempre per l’accusa - incaricato della riscossione dei premi da Axa. Gran parte di quel denaro, per il pm Torri, il 59enne non l’avrebbe "girato" ad Axa perché non avrebbe registrato buona parte dei contratti e perché si sarebbe tenuto i soldi anche dopo la cessazione del rapporto di collaborazione con l’agenzia assicurativa di Treviso. Sempre per la Procura Gobbo, incaricato da Axa dell’acquisizione di contratti e della riscossione di premi, avrebbe usato documenti prestampati della Compagnia per raggirare i clienti-risparmiatori. In tale modo non avrebbe registrato le polizze (e il denaro incassato) sul foglio cassa dell’agenzia. Gobbo avrebbe così indotto in errore i clienti sulla reale esistenza dei contratti assicurativi, procurandosi così un ingiusto profitto - secondo la Procura - per altri 435mila euro.