Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Secondo l'accusa si sarebbe appropriato di oltre un milione di euro dei clienti

POLIZZE TRUFFA: ASSICURATORE AXA PATTEGGIA DUE ANNI DI CARCERE

Maurizio Gobbo, 59enne di Paese, ha raggiunto l'accordo con la Procura


TREVISO – (gp) L'agente della Axa assicurazioni spa di Treviso Maurizio Gobbo, 59 anni di Paese, ha raggiunto un accordo con il pm Francesca Torri patteggiando due anni di reclusione per i reati di appropriazione indebita e truffa e ottenendo la sospensione condizionale della pena. Secondo l'accusa l'uomo, difeso dall'avvocato Christian Fornasier, si sarebbe appropriato ai danni dei clienti-risparmiatori di una somma superiore al milione di euro. Dal 2003 al 2012, tra Treviso e Montebelluna, Gobbo, secondo quanto sostenuto nelle denunce da una parte degli undici risparmiatori beffati, si sarebbe appropriato dei soldi ricevuti quali pagamenti di premi d’assicurazione di clienti e dei quali aveva la disponibilità perché - sempre per l’accusa - incaricato della riscossione dei premi da Axa. Gran parte di quel denaro, per il pm Torri, il 59enne non l’avrebbe "girato" ad Axa perché non avrebbe registrato buona parte dei contratti e perché si sarebbe tenuto i soldi anche dopo la cessazione del rapporto di collaborazione con l’agenzia assicurativa di Treviso. Sempre per la Procura Gobbo, incaricato da Axa dell’acquisizione di contratti e della riscossione di premi, avrebbe usato documenti prestampati della Compagnia per raggirare i clienti-risparmiatori. In tale modo non avrebbe registrato le polizze (e il denaro incassato) sul foglio cassa dell’agenzia. Gobbo avrebbe così indotto in errore i clienti sulla reale esistenza dei contratti assicurativi, procurandosi così un ingiusto profitto - secondo la Procura - per altri 435mila euro.