Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La Procura non ha ravvisato profili di responsabilità: è stata una fatalità

DINAMICA CHIARA: FIRMATO IL NULLA OSTA PER L'ADDIO A FILIPPO

L'unica attività sarà la verifica della legittimità dell'utilizzo dell'area



NERVESA DELLA BATTAGLIA
– (gp) La Procura di Treviso ha già rilasciato il nulla osta per celebrare il funerale di Filippo Casagrande, il 24enne figlio del titolare del ristorante-pizzeria “Al Tiglio” di Bavaria morto mentre stava percorrendo in sella alla sua moto da cross il greto del Piave, poco distante dall'aviosuperficie “Francesco Baracca” di via Fra Giocondo, sulle pendici del Montello in località Campagnole nel comune di Nervesa della Battaglia. Sul caso non è stato aperto un fascicolo in quanto la dinamica, e le responsabilità, sono purtroppo drammaticamente già chiare. L'unica attività della Polizia Stradale, incaricata dal pm di effettuare i rilievi in collaborazione con la Guardia Forestale, sarà quella di verificare la legittimità dell'utilizzo dell'area in cui si è consumata la tragedia. Nella peggiore delle ipotesi potrebbero scattare della sanzioni amministrative a carico dell'amico di Filippo che stava correndo con lui in moto. La vittima, che si trovava lì con un gruppo di altri amici, ha perso il controllo della enduro andando a sbattere violentemente il capo contro un albero. Filippo, diplomato geometra, lascia i genitori, Aldo e Stella, e una sorella Giulia, dipendente della Geox; lavorava presso la pizzeria di famiglia ma due anni fa aveva tentato fortuna per alcuni mesi in Australia a Sidney, con altri due amici, Taddeo e Andrea. La sua grande passione era la moto (faceva parte della "Scuderia Montello" con cui ancora gareggiava): un amore che gli è costato la vita.



Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
17/10/2014 - Motocross sul Piave: morto
un centauro di 24 anni