Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nel reportage la conclusione del tour austriaco 2014

A CA' DELLA NAVE LA FINALE PROSECCO TOURNIER CARINZIA

Si sono imposti nel lordo Peter Sterning e Tina Schader


MARTELLAGO - Nel corso della stagione, il Golf Cà della Nave ha sponsorizzato nove tappe, in altrettanti Campi della regione austriaca da luglio a ottobre (Gailtalgolf - Klopeinersee - Jacques Lemans – Bad Kleinkirchheim - Goldegg - Mondsee - Millstätter See – Finkenstein – Dellach), prestigiosi campi della Carinzia, dove il primo netto di ogni categoria e il primo lordo, di tutte le competizioni, avrebbero partecipato alla finale al Golf Cà della Nave, questa appunto, ospiti dell’organizzazione. Un’ottantina gli austriaci scesi per partecipare.
L’obiettivo era la promozione del turismo nel Veneto, e in particolare a Cà della Nave. E’ stato scelto di sistemarli al MOVE Hotel di Mogliano, e di far loro apprezzare, oltre al Campo in splendida forma, un’ospitalità che abbiano a portare nel cuore. Giorno 17 prova campo, 18 gara Stableford a tre categorie, in cui han potuto giocare anche gli amici, italiani e stranieri. Le giornate, fortunate per le felici condizioni meteo, la contemporanea presenza della manifestazione Terramossa, han fatto loro godere di un insieme indimenticabile.
Partenza shot-gun alle 11.30, con giocatori impegnati a far bella figura fuori casa. Si sono sprecati i complimenti al Campo, che più di uno ha affermato essere tra i più belli mai visti, e a manifestare la determinazione di voler presto tornare.
Sulla collinetta che sovrasta l’incrocio delle partenze della buca 5, della 15 e della 17, posizione strategica per la buvette di una shot-gun, un gazebo con salumi e forma di grana da scalfire, un sommelier di rango a mescere il Prosecco, il tutto molto gradito dai giocatori ospiti, e non solo.
Seppur nell’allegra spensieratezza che clima e ambiente donavano, il gioco era impegnato. La palma del migliore degli ospiti è andata per la 1^ categoria a WERNER STEINER, in 2^ a VILJELM GERECNIK, in3^ ad ALJOSA BAROVIC; nel lordo, il trionfo di PETER STERNIG per gli uomini, e di TINA SCHADER per le donne, che con i suoi 31 punti, ha conseguito il miglior risultato della giornata. Nel gruppo degli amici, in 1^ cat. GIANMATTEO LUGATO, in 2^ BERTL KOWATSCH, In 3^ MAURIZIO BUSETTO, e nel lordo MASSIMILIANO AZZALIN.
Ho seguito il gruppo austriaco per dar loro assistenza, e ho provato gioia nel costatare quanto abbiano apprezzato l’ospitalità. Tutt’intorno alle piscine, gazebo con delizie preparate dai migliori ristoratori del circondario, che hanno gareggiato nell’offrire i piatti della loro cucina distintivi delle specialità veneziane, in assoluta leggerezza. Una chicca, le birre artigianali TEMPESTA.
Questa finale del Carinzia Tour, inserita nel contesto di Terramossa, ha fornito nella giornata momenti piacevolissimi. Tanti, uno in particolare, nel programma di show coking dei sindaci della “Terra dei Tiepoli” impegnati ai fornelli, l’interessane conferenza dimostrativa di Nicola Michieletto lo chef salutista, docente nei corsi di alta formazione per cuochi. Ho potuto seguirlo incantato, apprendendo particolarità del cibo, semplici, ma poco spesso considerate, di facile comprensione, utili per assegnare a esso, oltre al suo fattore nutrizionale, l’aspetto terapeutico per la prevenzione e la cura di numerose malattie.
L’applaudita premiazione condita da brevi ma incisive parole di ANDREA AURIGHI ideatore del progetto “Carinzia Tour”, di MARCO GARBIN vicesindaco di Martellago, di ALESSANDRO MARTINI direttore di Marca Treviso. Nel considerare importante il far conoscere oltre confine le eccellenze del nostro territorio, Martini ha auspicato il ripetersi dell’evento, se non anche ampliato, per il 2015. Il seguito, coronato dalla cena, è servito a creare o consolidare amicizie tra giocatori, amministratori, giornalisti.
Grande l’entusiasmo manifestato dagli ospiti nei confronti del Campo, della bellezza dell’ambiente, dall’accoglienza avuta, e non ultimo del sole che ci accompagnati senza eccessi.
Un meritato applauso da parte di tutti all’intero staff del Circolo, il cui direttore, LUIGINO CONTI, ha profuso mezzi e impegno non indifferenti, per la buona riuscita dell’evento.
Paolo Pilla

Galleria fotograficaGalleria fotografica