Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I lavoratori, che non ricevono lo stipendio da aprile, concedono un'ultima chance

SCIOPERO SOSPESO ALLA NUOVA PANTO "MA L'AZIENDA PAGHI GLI STIPENDI"

Primo versamento entro venerdì, altrimenti nuovo blocco totale


SAN BIAGIO DI CALLALTA - Tornano al lavoro operai ed impiegati della nuova Panto. Dopo l'incontro tra dirigenza e sindacati lunedì sera e un'infuocata assemblea la mattina successiva, i 52 dipendenti dell'azienda, hanno deciso di sospendere lo sciopero avviato giovedì scorso: i lavoratori non ricevono lo stipendio da aprile e per questo avevano bloccato a tempo indeterminato ogni attività. La condizione posta, però, è che l'impresa, come concordato con i confederali, saldi una mensilità entro venerdì prossimo, una seconda entro le settimana successiva ed una terza entro il 10 novembre, oltre a definire un piano di rientro anche per il resto dell'arretrato. Se una di queste scadenze non verrà rispettata, i dipendenti si bloccheranno immediatamente e, con ogni probabilità, daranno avvio alle procedure per la richiesta di fallimento. Molti addetti, peraltro, avanzano ancora altri due o tre mesi di retribuzione da parte della vecchia Panto, nel frattempo fallita.
La nuova società, battezzata Panto Finestre srl, era nata proprio in seguito alla messa in liquidazione della precedente industria, agli inizi del 2013. La nuova realtà, però, si è dovuta scontrare fin da subito con un mercato in grave stallo, anche perchè fortemente legato al settore edilizio: i rappresentanti dell'azienda, nel vertice dell'altra sera, hanno assicurato di avere ricevuto una serie di ordinativi, in particolare un paio di commesse dal Libano. Secondo i sindacati, tuttavia, i ricavi restano risicati in modo preoccupante: il 2014 dovrebbe chiudersi intorno a due milioni di euro, meno della metà del previsto.