Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I lavoratori, che non ricevono lo stipendio da aprile, concedono un'ultima chance

SCIOPERO SOSPESO ALLA NUOVA PANTO "MA L'AZIENDA PAGHI GLI STIPENDI"

Primo versamento entro venerdì, altrimenti nuovo blocco totale


SAN BIAGIO DI CALLALTA - Tornano al lavoro operai ed impiegati della nuova Panto. Dopo l'incontro tra dirigenza e sindacati lunedì sera e un'infuocata assemblea la mattina successiva, i 52 dipendenti dell'azienda, hanno deciso di sospendere lo sciopero avviato giovedì scorso: i lavoratori non ricevono lo stipendio da aprile e per questo avevano bloccato a tempo indeterminato ogni attività. La condizione posta, però, è che l'impresa, come concordato con i confederali, saldi una mensilità entro venerdì prossimo, una seconda entro le settimana successiva ed una terza entro il 10 novembre, oltre a definire un piano di rientro anche per il resto dell'arretrato. Se una di queste scadenze non verrà rispettata, i dipendenti si bloccheranno immediatamente e, con ogni probabilità, daranno avvio alle procedure per la richiesta di fallimento. Molti addetti, peraltro, avanzano ancora altri due o tre mesi di retribuzione da parte della vecchia Panto, nel frattempo fallita.
La nuova società, battezzata Panto Finestre srl, era nata proprio in seguito alla messa in liquidazione della precedente industria, agli inizi del 2013. La nuova realtà, però, si è dovuta scontrare fin da subito con un mercato in grave stallo, anche perchè fortemente legato al settore edilizio: i rappresentanti dell'azienda, nel vertice dell'altra sera, hanno assicurato di avere ricevuto una serie di ordinativi, in particolare un paio di commesse dal Libano. Secondo i sindacati, tuttavia, i ricavi restano risicati in modo preoccupante: il 2014 dovrebbe chiudersi intorno a due milioni di euro, meno della metà del previsto.