Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incidente alla Girasole, tragedia sfiorata alla Breton di Castello di Godego, due feriti

TRAGEDIA SUL LAVORO A CHIARANO, OPERAIO 58ENNE MUORE DILANIATO

Italo Serafin ucciso da una macchina sezionatrice di pannelli di legno


CHIARANO - Tragedia del lavoro a Chiarano, all'interno della ditta "Girasole" di via Vittorio Veneto. Un elettricista 58enne di Calvecchia (San Donà), Italo Serafin e' morto, dilaniato da una macchina sezionatrice di pannelli su cui stava lavorando, nello stabilimento dell'industria specializzata nella lavorazione del legno e nella produzione di componenti per arredamento. L'incidente sul lavoro è avvenuto poco dopo le 12. Inutili i soccorsi del Suem118: quando ambulanza ed elicottero dei paramedici sono giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatare la morte dell'operaio. Sul posto sono giunti anche i carabinieri di Oderzo e i tecnici dello Spisal dell'Ulss9 che ora indagano sulla vicenda. In mattinata si era verificato a Castello di Godego, alla “Breton” di via Garibaldi, un altro incidente sul lavoro che solo per un miracolo non ha provocato vittime. L'azienda è specializzata nella creazione di macchinari per la lavorazione del marmo. Una colonna in acciaio, della lunghezza di 7 metri e mezzo e del peso di 40 quintali, è improvvisamente precipitata a terra ferendo due operai che si trovavano poco distanti. Si tratta di un 19enne e di un 53enne, entrambi della zona: il primo si è procurato una frattura ad un femore, il secondo lo schiacciamento di un dito. Per i due lavoratori è stato necessario il ricovero presso l'ospedale di Castelfranco. Accertamenti sono in corso da parte dello Spisal dell'Ulss8 e dei carabinieri.