Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incidente alla Girasole, tragedia sfiorata alla Breton di Castello di Godego, due feriti

TRAGEDIA SUL LAVORO A CHIARANO, OPERAIO 58ENNE MUORE DILANIATO

Italo Serafin ucciso da una macchina sezionatrice di pannelli di legno


CHIARANO - Tragedia del lavoro a Chiarano, all'interno della ditta "Girasole" di via Vittorio Veneto. Un elettricista 58enne di Calvecchia (San Donà), Italo Serafin e' morto, dilaniato da una macchina sezionatrice di pannelli su cui stava lavorando, nello stabilimento dell'industria specializzata nella lavorazione del legno e nella produzione di componenti per arredamento. L'incidente sul lavoro è avvenuto poco dopo le 12. Inutili i soccorsi del Suem118: quando ambulanza ed elicottero dei paramedici sono giunti sul posto non hanno potuto far altro che constatare la morte dell'operaio. Sul posto sono giunti anche i carabinieri di Oderzo e i tecnici dello Spisal dell'Ulss9 che ora indagano sulla vicenda. In mattinata si era verificato a Castello di Godego, alla “Breton” di via Garibaldi, un altro incidente sul lavoro che solo per un miracolo non ha provocato vittime. L'azienda è specializzata nella creazione di macchinari per la lavorazione del marmo. Una colonna in acciaio, della lunghezza di 7 metri e mezzo e del peso di 40 quintali, è improvvisamente precipitata a terra ferendo due operai che si trovavano poco distanti. Si tratta di un 19enne e di un 53enne, entrambi della zona: il primo si è procurato una frattura ad un femore, il secondo lo schiacciamento di un dito. Per i due lavoratori è stato necessario il ricovero presso l'ospedale di Castelfranco. Accertamenti sono in corso da parte dello Spisal dell'Ulss8 e dei carabinieri.