Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vittorio Veneto, sul posto il Soccorso Alpino ed il Suem di Pieve di Cadore

MALORE FATALE NEL BOSCO: CACCIATORE TROVATO MORTO

Un ciclista da l'allarme, la vittima è un vittoriese di 55 anni


VITTORIO VENETO - Scendendo sul Visentin dal Rifugio Brigata verso Vittorio Veneto, un ciclista si è imbattuto, in una zona boscata, nel corpo senza vita di un cacciatore e ha subito contattato il 118, che ha inviato l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore. Sbarcati tecnico del Soccorso alpino e medico dell'equipaggio nelle vicinanze a circa 1.080 metri di quota, è stato possibile solamente constatare il decesso di G.B., 55 anni, di Vittorio Veneto, probabilmente avvenuto già all'alba per un malore. L'eliambulanza ha quindi portato in quota una squadra del Soccorso alpino di Belluno, mentre una squadra del Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane si avvicinava a jeep e poi a piedi. I carabinieri di Vittorio Veneto hanno completato i rilievi e, una volta ottenuto il nulla osta per la rimozione della salma, i soccorritori hanno aperto un varco tra gli alberi per permetterne il recupero con un verricello di 20 metri. La barella è stata poi trasportata dall'elicottero al vecchio cimitero di Sella di Fadalto, dove è stata affidata al carro funebre.