Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La battaglia legale con Striscia la notizia si chiude con la remissione delle querele

PACE FATTA TRA EDOARDO STOPPA E L'ALLEVATORE MAURIZIO SECOLO

La troupe di Canale 5 era accusata di diffamazione, l'uomo di lesioni


TREVISO – (gp) Dopo quasi due anni e mezzo di battaglia legale a colpi di denunce, la vicenda dell'allevatore di cavalli che avrebbe picchiato una troupe di Striscia la notizia finirà in un nulla di fatto. Le parti infatti hanno deciso di rimettere reciprocamente le querele, facendo terminare con due assoluzioni gli altrettanti procedimenti penali incardinati a Treviso. A iniziare è stato Maurizio Secolo, l'allevatore di cavalli finito al centro di un servizio di Edoardo Stoppa, andato in onda il 21 marzo 2012 su “Striscia la notizia”, in cui veniva “scoperto” un “allevamento abusivo” sotto la tangenziale di Treviso, in via Sant'Agnese in direzione aeroporto. Un servizio che era costato alla troupe del programma satirico di Canale 5 una querela per diffamazione, che ora è stata rimessa. Oltre a Edoardo Stoppa, sotto accusa c'erano gli operatori Alessandro Mainetti e Daniele Pizzi. Allo stesso tempo la troupe di Striscia aveva denunciato per lesioni l'allevatore, in quanto sarebbe stata aggredita mentre stava girando il servizio: Edoardo Stoppa riportò una microfrattura del setto nasale per 20 giorni di prognosi, Daniele Pizzi invece se la cavò con contusioni, dopo essere stato gettato nel Sile, giudicate guaribili in 7 giorni. Il servizio incriminato parlava appunto di un “allevamento abusivo” di cavalli: gli animali, otto cavalli e alcune capre secondo quanto riportato da Striscia, erano tenuti in condizioni igieniche non idonee e in un sito fatiscente. Sito che venne posto sotto sequestro in seguito dai carabinieri. In realtà si trattava soltanto di una dimora provvisoria, visto che il “vero” recinto era in via di sistemazione come affermato dallo stesso proprietario. Una settimana più tardi infatti, il recinto dove dovevano essere tenuti gli animali era stato terminato e la troupe di Striscia era tornata a Treviso per documentarlo. Pace fatta insomma, anche se nell'immediato gli animi non erano stati proprio dei più distesi.