Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il gestore del punto vendita Abc di Montebelluna li ha riconosciuti grazie ai video

SCOPERTA LA BANDA DEI FURTI NEI NEGOZI DI TELEFONINI

Sono due georgiani: in auto, cacciaviti e chiavi per le vetrinette


MONTEBELLUNA - Un duo specializzato nei furti di telefoni ed apparecchi tecnologici in tutta Italia. Ad individuarlo i carabinieri di Montebelluna, grazie alla segnalazione del gestore del negozio “Abc Informatica” dello stesso capoluogo montelliano: i due soggetti sono entrati nel tardo pomeriggio di venerdì nel negozio, ma il commerciante, ricordando i filmati diffusi sulla rete internet interna, li ha riconosciuti come gli autori del furto di un Iphone 5S, commesso alcuni giorni prima in un altro punto vendita della stessa catena commerciale, a Como. Dopo aver visionato a loro volta le immagini, anche i militari non hanno potuto che confermare i sospetti del negoziante: fisionomia e abbigliamento corrispondevano. I carabinieri hanno così fermato i due uomini e li hanno accompagnati in caserma: i due sono risultati essere un 32enne e un 51enne, entrambi di origini georgiane e senza fissa dimora. Nell'auto su cui viaggiavano, una Volkwagen Passat con targa svedese (uno dei due ha fornito anche un passaporto del paese scandinavo) ed intestata ad una terza persona, i militari dell'Arma hanno trovato diversi indumenti di colore scuro e soprattutto cacciaviti, torce e numerosi mazzi di piccole chiavi, utili, probabilmente, per aprire le vetrinette dei negozi. Tutto il materiale è stato sequestrato e i due stranieri sono stati denunciati a piede libero per il furto nella città lariana e per il possesso di arnesi da scasso: altre indagini, però, sono in corso per accertare se la coppia possa essere accusata anche della spaccata avvenuta all'Abc di Montebelluna alcune settimane fa.