Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un passante scorge la cappotta affiorare e lancia l'allarme

DAL FIUME RIEMERGE UN FURGONE, GIALLO A GORGO AL MONTICANO

Nessuno all'interno: potrebbe essere un veicolo rubato


GORGO AL MONTICANO - A notare, di prima mattina, la cappotta sporgere a pelo d'acqua, nel Monticano, è stato un passante. L'uomo ha allertato i carabinieri ed, pochi minuti dopo le 7, è scattato l'allarme: un furgone è stato individuato quasi del tutto sommerso nel letto del fiume, in località Boschetto, a Gorgo al Monticano. Si è tenuto il peggio, pensando ad un incidente: i militari dell'Arma hanno richiesto l'intervento dei vigili del fuoco per recuperare il veicolo.

Una volta tirato a riva il camioncino, con un adesivo dell'azienda Uninon Plast sulla fiancata, non ha rivelato nessuno a bordo. Tra le ipotesi, si fa strada il sospetto che si tratti di un mezzo rubato e fatto poi affondare di proposito per eliminare eventuali prove. Il mezzo è stato agganciato dai sommozzatori dei vigili del fuoco di Vicenza e issato in superficie dall'autogru dei pompieri, con il supporto del nucleo speleo-fluviale e della squadra del distaccamento di Motta di Livenza.