Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Saranno portati e fotosegnalati in Questura, la polemica del Coisp: "Rischio di rivolte"

NUOVA ONDATA DI PROFUGHI: 25 SONO IN ARRIVO A TREVISO

Da alcune settimane il flusso degli stranieri si era interrotto


TREVISO - E' atteso in serata l'arrivo in Questura a Treviso di un nuovo contingente di profughi proveniente dal Nord Africa: sarebbero 25 gli stranieri che saranno fotosegnalati e quindi destinati a strutture di accoglienza della Marca. Puntuali le polemiche, in primo luogo quelle dei sindacati di polizia."Inutile sottolineare -spiega Berardino Cordone, segretario provinciale del Coisp- che con questo sistema organizzativo, il Questore di Treviso continua ad impiegare ad oltranza Operatori di vari uffici, oltre le volanti, per servizi che, a parere del COISP, potrebbero essere organizzati meglio. Da sempre ripetiamo che la Questura di Treviso non è idonea per l’accoglienza dei profughi e questo nostro pensiero è avvalorato dal fatto che vengono studiati sempre più escamotage per questi servizi, non per ultimo l’impiego di un pulman dismesso dell’aereonautica. Nessuno considera che oltre che al fattore igienico, a possibili rischi di malattie, vi è la possibilità di reazioni di gruppo, e in questo caso non vogliamo nemmeno immaginare cosa potrebbe succedere ai poliziotti, oltre che alle persone che si trovano nei pressi".