Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

AUDIO L'intervento dell'avvocato Alessio Morosin di Indipendenza Veneta

UN PONTE PER L'INDIPENDENZA TRA VENEZIA E BARCELLONA

Il voto catalano di domenica vissuto dalla città lagunare


VENEZIA - Domenica prossima 9 novembre le città di Venezia e Barcellona, capitali di Veneto e Catalogna accomunata per la grande voglia di indipendenza saranno metaforicamente collegate da un lungo ponte che vedrà, con una manifestazione promossa da Indipendenza Veneta, seguirà in presa diretta l'esito della consultazione popolare per l'indipendenza dello stato catalano sempre osteggiato però da quello spagnolo. Il ritrovo al mattino dalle 9,00-9,30 sui principali ponti di Venezia: Calatrava, Scalzi, Accademia e Rialto.
I dettagli della manifestazione e il significato spiegato dai vertici di Indipendenza Veneta:

Chiarezza, Coerenza, Credibilità,
Queste sono le nostre tre C, con le quali dal 26 gennaio scorso conviviamo e che sono nel nostro DNA.
A queste va aggiunta una quarta: la Concretezza.

Questo evento inizierà con il ritrovo al mattino, i nostri Soci e simpatizzanti sono invitati ad essere presenti con le bandiere Venete e di Indipendenza Veneta, indumento giallo o cappellino giallo, sui principali quattro ponti di Venezia: Calatrava, Scalzi, Accademia e Rialto. Da Rialto poi, tutti insieme, convergeremo davanti al Palazzo delle Prigioni (vicino a Palazzo Ducale in riva degli Schiavoni).
Ci collegheremo quindi in video con Barcellona, unendo idealmente le bandiere dell’indipendenza del Veneto e della Catalogna.
Facciamo sentire il nostro entusiasmo, la nostra energia, la nostra convinzione democratica e la forza della legittimità del diritto di autodeterminazione che unisce Venezia a Barcellona (capitali di due storiche Nazioni europee) dove ci sarà il nostro Alessio Morosin per una conferenza stampa in diretta con i giornalisti presenti a Venezia.
Facciamo capire che questo ponte sul futuro della libertà, del diritto e della dignità, lo stiamo costruendo noi con fondamenta solide per ridare ai nostri Popoli la speranza per un futuro migliore che oggi non esiste più.
Il colore giallo dell’INDIPENDENZA VENETA, dia finalmente l’energia e il calore che 148 anni di grigiore italiano hanno cercato invano di spegnere nei nostri cuori.
Oggi abbiamo una grande responsabilità, quella di essere la sola forza politica in grado di dare un messaggio forte e chiaro allo stato Italiano e alla nostra classe politica veneta.
Vogliamo il Referendum e non molleremo mai tutto quello che abbiamo guadagnato con tanta fatica in questa dura lotta di trincea.
Nonostante il terrorismo di alcuni, interessati solo al potere, stiamo facendo un’ottima azione di informazione diretta ed il crescente interesse che ci accompagna in questa grandiosa operazione divulgativa del progetto di Indipendenza ci permette ogni giorno di aumentare visibilità e di dare al Popolo Veneto corretta informazione.
Vi invitiamo ancora a fare propaganda per il versamento nel conto corrente della Regione.
Un solo conto e un solo referendum per via istituzionale. (http://www.regione.veneto.it/web/guest/comunicati-stampa/dettaglio-comunicati?_spp_detailId=2768660)
Un progetto solido e chiaro, sul solco sicuro della legittimità internazionale, come indicato e voluto dal nostro Movimento.
La nostra azione prosegue alla velocità della luce e a Venezia faremo vedere chi è Indipendenza Veneta, cosa fa Indipendenza Veneta, cosa significa muoversi nel territorio lavorando ogni giorno SU UN SOLO OBIETTIVO: IL REFERENDUM PER L’INDIPENDENZA.
Ragazzi l’ora è vicina, vi aspettiamo tutti !!!!

INDIPENDENZA VENETA PUNTO FERMO.