Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Inchiesta per omicidio colposo per la morte della 22enne di Cavaso del Tomba

SABRINA TONIETTI NON HA COLPE: INDAGATA LA 41ENNE FILIPPINA

A invadere la corsia opposta di marcia è stata la Renault Capture


PEDEROBBA - (gp) L'inchiesta sullo schianto costato la vita a Sabrina Tonietti ha già dei punti fermi: a invadere la corsia opposta e a centrare la Lancia Y della 22enne originaria di Montebelluna e da qualche mese residente a Cavaso del Tomba è stata la Renault Capture condotta dalla 41enne filippina di Pederobba. Il pm Valeria Sanzari, titolare del fascicolo, ha già formalmente iscritto sul registro degli indagati la donna per l'ipotesi di reato di omicidio colposo. Ovviamente ci sono ancora da chiarire diversi aspetti riguardo la dinamica del sinistro, ma la relazione della Polizia stradale, intervenuta per i rilievi del caso, non lascia spazio a dubbi: a sbagliare non è stata Sabrina, che non ha nemmeno avuto il tempo di cercare di evitare l'impatto. Un destino crudele a cui la 22enne non è purtroppo riuscita a scampare. Il pm, proprio per la chiarezza della dinamica, non ha nemmeno disposto il sequestro dei mezzi e non effettuerà nessun accertamento autoptico sul corpo della vittima, tant'è che ha già rilasciato il nulla osta per la sepoltura. Lo scontro è avvenuto alle 12.40 lungo la Feltrina. Pioveva molto e la visibilità non era delle migliori, ma il tratto di strada era praticamente rettilineo. Sabrina Tonietti viaggiava da Pederobba in direzione sud quando si è trovata di fronte la Renault Capture. Un impatto violentissimo. Sul posto si sono precipitati i medici del Suem 118 che hanno tentato in tutte le maniere di rianimare la 22enne, rimasta incastrata tra le lamiere della sua Lancia Y, ma ogni tentativo è risultato purtroppo vano. La 41enne filippina è stata invece estratta dall'abitacolo e trasportata all'ospedale di Montebelluna per accertamenti. Le sue condizioni non destano preoccupazioni. Al sinistro hanno assistito diversi testimoni: le loro dichiarazioni sono già state raccolte dagli uomini della Stradale. E tutti hanno raccontato la stessa tragica scena: ad avere la peggio è stato chi non aveva colpa.