Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, alenatore di lungo corso, i funerali si svolgeranno martedì prossimo

POLISPORTIVA SANTA BONA IN LUTTO: MORTO GIOVANNI SALVEGO

Si è spento a 78 anni, è stato per anni uno delle colonne della società


TREVISO - Grave lutto per la Polisportiva Santa Bona. Si è spento ieri verso le 12 al Ca' Foncello all'età di 78 anni, Giovanni Salvego, storico allenatore e “factotum” della società trevigiana e, tra gli anni '60 e '70, alla guida anche dell'Istrana calcio. “Gianni”, come tutti lo conoscevano aveva lavorato in gioventù allo stabilimento Appiani ma la sua principale passione era stata il calcio. Aveva frequentato nel 1968 il corso di Coverciano per divenire allenatore di terza categoria: prima ha guidato la formazione juniores e la prima squadra del Santa Bona prima del passaggio sulla panchina dell'Istrana. “Non aveva l'auto e così, al termine del turno di lavoro il presidente di allora veniva a prenderlo in auto e poi lo riaccompagnava a casa”: ricordano i famigliari. In pochi anni la squadra dalla terza categoria salì alla prima. Poi è seguito il ritorno al Santa Bona, nel quartiere in cui ha sempre vissuto, per prendersi cura del settore giovanile insieme all'amico Valter Zorzi, ancora al vertice della società trevigiana. “E' stata una persona meravigliosa che ne sapeva davvero di calcio, ha lasciato un bel ricordo”: dice Zorzi, emozionato. Giovanni Salvego era molto conosciuto a Santa Bona e nell'ambiente calcistico trevigiano (rapidamente la notizia si è sparsa e nel pomeriggio di ieri sono stati numerosi i messaggi di cordoglio arrivati alla famiglia), intrattenendo rapporti stretti in gioventù anche con gli allenatori Francesco Guidolin e Alberto Cavasin. “Gianni”, vedovo dal 2000, lascia i figli adottivi, Maurizio e Stefano, la sorella Gelsomina, la nuora Marisa e due nipotini. I funerali si svolgeranno probabilmente nella giornata di martedì presso la chiesa parrocchiale di Santa Bona. A settembre la Polisportiva Santa Bona era già stata scossa da un altro lutto, la scomparsa dell'allenatore 40enne Giovanni Latina, stroncato da un infarto mentre stava tenendo una seduta di allenamento con alcuni giovani calciatori, tra cui il figlio.